‘Beata Te’, Serena Rossi e Fabio Balsamo: si può essere felici e appagati con o senza un figlio

Serena Rossi e Fabio Balsamo divertente e improbabile coppia in 'Beata te', il nuovo film Sky Original diretto da Paola Randi.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Dal 25 Dicembre su Sky Cinema arriva una delicata e divertente commedia che vede per la prima volta insieme sullo schermo Serena Rossi e Fabio Balsamo. Si intitola Beata te per la regia di Paola Randi e la sceneggiatura di Lisa Nur Sultan e Carlotta Corradi.

LEGGI ANCHE: I film da non perdere al cinema durante le feste natalizie

Un film che affronta temi importanti con uno sguardo ironico e leggero nel senso più nobile del termine. In primis il tema della maternità che per molti è il punto cardine della vita di una donna. Ma anche quello dell’essere genitori, dell’affermarsi ed essere appagati attraverso il proprio lavoro.

“Quando ho letto il copione ho detto subito sì, perché a prescindere proprio da quello che è il mio personaggio mi piaceva proprio quello che era quello che era il messaggio che veniva fuori da questa storia e il modo in cui veniva fuori. Con un’assoluta leggerezza, con un’assoluta ironia veniva fuori un tema di cui mi faceva piacere essere in un certo senso portavoce, se così si può dire: sulla libertà di una donna di essere felice e appagata con o senza una possibile maternità. E poi Marta è una donna così… un po’ imperfetta, un po’ goffa, ma piena di valori e di buoni sentimenti. È stato molto facile volerle bene”.

Serena Rossi – Attrice

Marta (Serena Rossi) è un regista teatrale. Ha quasi 40 anni, è single ed è soddisfatta della sua vita. Proprio alla soglia del suo compleanno e del debutto del suo ultimo spettacolo, Amleto, riceva una visita inaspettata: quella dell’Arcangelo Gabriele (Fabio Balsamo). Come nella tradizione, questo messo è sceso tra gli uomini per dare a Marta una notizia: presto diventerà madre e avrà un bambino. L’equilibrio della vita di Marta viene stravolto: cosa deciderà di fare?

“Io, innanzitutto, volevo esaudire il desiderio di vivere un’esperienza da attore del tutto femminile, affacciarmi su una tematica e sul mondo femminile. Quindi l’idea di una sceneggiatura scritta per una tematica così ristretta ma non esclusiva alle donne, perché si estende proprio ad un diritto di genitorialità totale, secondo me”.

Fabio Balsamo – Attore

LEGGI ANCHE: ‘Tulsa King’, Sylvester Stallone: «Finalmente nei panni di un gangster»

Marta, appena ricevuta la visita dell’Arcangelo decide di fare una lista dei pro e dei contro di avere un figlio. Un metodo decisamente inusuale ma che ad esempio Serena Rossi ha adottato qualche volta per prendere una decisione di lavoro, ma mai nella vita privata.

“Sul lavoro è capitato, nella valutazione di un progetto. Però nelle faccende private e personali non sono una che le cose le fa ragionandoci troppo. Mi lascio molto guidare dal cuore e dall’istinto”.

Serena Rossi

Istinto che guida anche il suo partner di set, Fabio Balsamo.

“Sono abituato dopo tanti anni a fidarmi di quella sintonia femminile che ho creato con il mio mondo interiore. Ascolto molto le mie prime sensazioni che sanno qualcosa prima che ci arrivi io”. 

Fabio Balsamo – Attore

Beata te è veramente una commedia divertente e profonda che ci ricorda l’importanza della libertà e del rispetto altrui. Secondo Balsamo è un film da vedere perché può essere di stimolo per le nuove generazioni.

“È una commedia leggera, calda, accoglie proprio lo spettatore; empatizzi con i personaggi. Ma va vista anche perché attraverso un momento di leggerezza, una risata, ti apre una nuova prospettiva che soprattutto per le nuove generazioni è fondamentale avere. Una nuova visione della donna, per abbandonare sempre più quel modello obsoleto e retrogrado, quella visione idealista della donna focolaio della famiglia che deve fare figli e stare a casa”.

Fabio Balsamo – Attore
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!