Il Coronavirus mette in ginocchio anche la settima arte

-