Ponza, la spiaggia candida che si può ammirare da lontano: fai attenzione è pericolosa

Foto
Magica affascinante e 'pericolosa', la spiaggia candida dell'Isola di Ponza è una meraviglia che va vista solo da lontano. Ecco perché
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il litorale laziale è ricco di meraviglie e tra queste c’è senza dubbio l’Isola di Ponza. Ma c’è una spiaggia candida che è bene guardare da lontano. Un‘isola da scoprire in barca o con un gommone, per godere a pieno delle sue stupende calette e quel mare cristallino.

Ponza, la spiaggia candida che si può ammirare da lontano: fai attenzione è pericolosa

LEGGI ANCHE: —  Torre Astura, quando riapre la spiaggia ‘gioiello’ vicino Roma

Tra le spiagge più famose c’è senza dubbio Chiaia di Luna: un vero spettacolo della natura che è bene ammirare da lontano. Situata nella parte ovest dell’isola prende il suo nome dalle bellissime scogliere in tufo bianco che arrivano quasi a 100 metri di altezza e da quella forma a spicchio di luna. Questa straordinaria insenatura era già conosciuta al tempo dei romani che realizzarono un tunnel scavato nel tufo per congiungerla all’entroterra. Un passaggio lungo 200 metri messo in sicurezza negli anni ’90 che è stato chiuso qualche anno fa a causa delle frane delle falesie che hanno reso inagibile la spiaggia.

E sono proprio le frane a renderla pericolosa e impraticabile. L’ultima si è verificata nel 2018 e fu per ora fortuna che i turisti presenti riuscirono a uscirne indenni. La si può raggiungere solo via mare e le barche devono ormeggiare ad almeno 200 metri di distanza. Tuttavia come dicevamo, la si può ammirare da lontano proprio come faremmo con una splendido chiaro di luna e godere delle sue acque cristalline.

Crediti foto@Shutterstock

Guarda la photogallery
L'Isola di Ponza uno spettacolo da non perdere
Chiaia di Luna: bellissima ma pericolosa
Una meraviglia già nota all'epoca dei romani
Sono proprio le frane a renderla pericolosa e impraticabile