Pietrapertosa, qui la roccia fa da parete alle abitazioni

Foto
Sulle Dolomiti lucane si nasconde un borghetto le cui case hanno pareti fatte di roccia di montagna: scopriamo Pietrapertosa
- - Ultimo aggiornamento
loading

Pietrapertosa, lo suggerisce già il nome, fonda la propria identità sull’importanza della pietra, della roccia: il comune della Basilicata si trova sulle Dolomiti lucane e ha un rapporto letteralmente simbiotico con esse.

Il borghetto in provincia di Potenza – che con i suoi 1088 mt è il comune più alto della regione – si è sviluppato a ridosso delle montagne e conserva splendidamente il suo aspetto da roccaforte.

Pietrapertosa, dove la roccia diventa ‘casa’ per gli abitanti

Intorno al X sec. d.C. il paese fu occupato dai Saraceni che fecero razzie nella zona. Da allora le abitazioni, quasi a ricercare protezione naturale, si ammassarono ai piedi dei rilievi montuosi tanto da essere parzialmente nascoste agli occhi dei visitatori – o all’epoca – dei nemici incursori.

LEGGI ANCHE:– Questo borgo ha il cielo di pietra: è uno dei luoghi più belli e spaventosi d’Europa     

La caratteristica di Pietrapertosa, tra l’altro centro geografico della Basilicata, è proprio che tante case condividono una parete con la roccia che sovrasta il paesino.

Fare un salto in questo comune significa avere la possibilità di meditare sulle fragilità umane e sulle nostre piccolezze rispetto alla maestosità di Madre Natura.

Per dominare dall’alto la vallata circostante, i monti, i torrenti e i boschi tutt’intorno è d’obbligo una visita al Castello: vi sembrerà di abbracciare con lo sguardo e il cuore uno dei borghi più belli d’Italia.

Foto: Shutterstock

Guarda la photogallery
Pietrapertosa, dove la roccia diventa ‘casa’ per gli abitanti
Pietrapertosa, dove la roccia diventa ‘casa’ per gli abitanti
Pietrapertosa, dove la roccia diventa ‘casa’ per gli abitanti
Pietrapertosa, dove la roccia diventa ‘casa’ per gli abitanti