Civita Castellana, Forte Sangallo diventa il palcoscenico del recital ‘Elena Bonelli interpreta Brecht’

Domenica 5 Settembre, Elena Bonelli sarà a Forte Sangallo di Civita Castellana, dove porterà in scena il suo spettacolo in cui interpreta Brecht.
- - Ultimo aggiornamento

Elena Bonelli interpreta Brecht’ è lo spettacolo che andrà in scena domencia 5 settembre alle ore 21.00 nella magnifica Forte Sangallo di Civita Castellana. A conclusione della XXXIII edizione del Civitafestival, gli scritti del grande drammaturgo tedesco rivivranno in un recital quanto mai drammatico ed attuale, nel quale i testi brecthiani esploderanno in un deciso inno sul “non voltare le spalle” di fronte alle sofferenze dei più deboli.

Elena Bonelli interpreta Brecht
Elena Bonelli porterà in scena il suo spettacolo in cui interpreta i testi di Brecht a Forte Sangallo di Civita Castellana, la prossima domenica 5 settembre. Photo Credits: HF4

‘Elena Bonelli interpreta Brecht’: il recital a chiusura del Civitafestival

Una dedica alle persone – soprattutto donne – che in queste ultime settimane stanno patendo indicibili sofferenze in Afghanistan. A loro va il pensiero di Elena Bonelli, che nel suo ‘Elena Bonelli interpreta Brecht’ ha deciso di esplorare temi quanto mai attuali ed impegnati, trasformando i testi del grandissimo autore tedesco in un vero e proprio manifesto per la lotta ai diritti umani.

Lo spettacolo andrà in scena a chiusura della XXXIII edizione del Civitafestival, il 5 settembre (ore 21.00) a Forte Sangallo di Civita di Castellana. Accanto ai racconti centenari di Brecht, Elena Bonelli (considerata come una delle più importanti eredi della canzone romana nel mondo) interpreterà anche le parole in musica del premio Nobel Malala Yousafzai, la più giovane vincitrice Premio Nobel per la Pace. L’accompagnerà il maestro Cinzia Gangarelli al Pianoforte.

Un’interpretazione poliedrica e versatile, nella quale l’attrice e cantante riesce ad indossare i panni e a raccontare di personaggi e storie al limite, in una narrazione così attuale da costringere a riflettere, in un recital che affascina ed emoziona grazie alle storie del passato e quelle di un presente disumano.

Photo Credits: HF4