Andrea Radice, “X Factor, un bagaglio da riempire” Foto - Video

Andrea Radice, X Factor e la squadra degli Over. Andrea, ai nostri microfoni, racconta la sua esperienza nel talent show canoro.

Andrea Radice, X Factor e la squadra degli Over. La squadra finora intatta di Mara Maionchi deve dire addio al suo primo concorrente: gli Over salutano Andrea Radice, il ‘pizzaiolo’ napoletano che aveva stupito tutti con la sua voce sin dalle audition.

Il percorso di Andrea è stato solido, ma alla fine il ragazzo campano ha avuto la peggio nel ballottaggio contro i Ros, per scelta degli stessi giudici, che non hanno avuto bisogno del tilt. La reazione di Andrea è comunque assolutamente filosofica.

“Devo dire che è tutto una continua sorpresa. X Factor è un continuo metterti in gioco, immagazzinare nozioni, sapere, mettere cose nel bagaglio. Ed era la cosa più importante. – rivela Andrea ai nostri microfoni – Mi sento cresciuto come persona. Secondo me la conoscenza è la base di tutto”.

Camille Cabaltera: la nostra intervista dopo l’eliminazione

In breve, Andrea si definisce dunque maturato e mostra molta stima soprattutto nei confronti dei suoi colleghi della squadra Over, Enrico Nigiotti e Lorenzo Licitra, con cui confessa di aver legato sin da subito.

“Sarà che siamo più grandi, forse un po’ di maturità in più, ma eravamo proprio una squadra. – commenta in proposito Andrea – Mancava solo il bacio della buonanotte. Poi abbiamo condiviso anche la stanza all’epoca dei provini. Avevamo già legato quindi e abbiamo avuto modo di confrontarci. Si piangeva e si rideva insieme. Sembra che ci conosciamo da una vita, secondo me siamo stati una squadra vera e propria”.

X Factor Gabriele Esposito
Guarda la photogallery
Andrea Radice
Andrea Radice e i Ros
Andrea Radice e il team degli Over
I giudici