Domenica In va male? Ecco cosa rivela Giorgio Gori a Giovanni Minoli durante il programma Faccia a Faccia Video

Giorgio Gori si 'sbottona' durante l'intervista a Faccia a Faccia di Giovanni Minoli. Ecco cosa rivela sul conto della moglie Cristina Parodi e sulla sua conduzione di Domenica In

Domenica In va male? Gli ascolti non premiano le Parodi

Per la terza settimana consecutiva, Domenica In va male, almeno stando ai dati auditel.

1milione e 700mila persone si sono sintonizzate su Rai1 al debutto di Cristina e Benedetta Parodi, aumentati di 100mila unità nella seconda puntata e scese a circa 1milione e 500mila nella terza, pericolosamente poche rispetto ai risultati di Barbara D’Urso e Domenica Live che, al contrario vince e continua a crescere.

Gaffe di Cristina Parodi, l’ha detto proprio di fronte alla grande artista

A Faccia a Faccia su La7 Giorgio Gori, marito di Cristina Parodi e sindaco di Bergamo in forze al PD, si è sbottonato di fronte a Giovanni Minoli parlando del nuovo corso della storica trasmissione domenicale della rete ammiraglia di Viale Mazzini.

Quando il giornalista ha fatto notare all’ex direttore di Canale 5 che di fatto Domenica In va male, Gori ha risposto che ha dato qualche consiglio alla moglie, ma bisogna lavorarci un po’. ‘Andrà meglio’ ha aggiunto, prima che Minoli si affrettasse a dire: “Beh, diciamo che questi consigli non sono arrivati”.

Anche su Twitter, la nuova edizione di Domenica In non fa impazzire gli spettatori che forse si aspettavano qualcosa in più da due bravissime giornaliste, conduttrici preparate e sorelle affiatate.

Oggi ho visto mezz’oretta di #domenicain….che dire? Provavo imbarazzo io per le Parodi” ha cinguettato Carlotta, mentre altri hanno apprezzato la domanda insidiosa di Minoli nei confronti di Giorgio Gori a Faccia a Faccia sui risultati non del tutto soddisfacenti del programma.

Cristina Parodi e la sorella minore sanno che c’è da rimboccarsi le maniche, staremo a vedere se cambieranno passo dalla prossima puntata. Per ora la loro diretta concorrente pare inarrestabile e col senno di poi, un conduttore come Massimo Giletti poteva far comodo alla Rai.