Franca Leosini replica alla Bruzzone: sono napoletana, ho squarci di ironia che chi è nato al Nord non possiede Foto - Video

Dopo le critiche rivolte dalla dottoressa Bruzzone a Franca Leosini, arriva la replica della conduttrice e giornalista, che giustifica così le sue scelte lessicali

Dopo la seconda parte dell’intervista di Franca Leosini a Sabrina Misseri e Cosima Serrano, tutto il web ha parlato della critica mossa alla signora del crime da Roberta Bruzzone, nota criminologa: la dottoressa Bruzzone non aveva apprezzato la ricostruzione fatta del caso Sarah Scazzi e lo aveva evidenziato in un post Facebook (con riferimento particolare alla querela sporta da lei contro Michele Misseri) e anche in una successiva intervista, nella quale aveva affermato di aver poco gradito anche le scelte lessicali della Leosini.

Ora arriva la replica di Franca Leosini, intervistata su Radio Capital: “io sono napoletana e un narratore napoletano ha nel DNA squarci di ironia che chi è nato al Nord probabilmente non possiede”, ha risposto la scrittrice sul tema lessico, rispondendo poi anche alle altre critiche mosse dalla criminologa.

“Io non entro mai nel merito delle scelte lessicali della dottoressa Bruzzone e neanche nel merito dei programmi televisivi a cui sceglie di partecipare” ha chiarito la Leosini, che poi ha aggiunto: “Ho detto ed ho ripetuto che la dottoressa Bruzzone ha sporto querela contro Michele Misseri, che si è in attesa di sentenza ed esprimo rispetto. Per carità. Io non potevo di certo ricapitolare ogni singolo dettaglio del processo. Io seguo l’asse portante. Per quanto riguarda le imprecisioni, rispetto il pensiero e la sapienza di Roberta Bruzzone.”

QUEL DETTAGLIO SU MICHELE MISSERI RIVELATO A STORIE MALEDETTE: LE SUE MANI ERANO…

 

Guarda la photogallery
Franca Leosini
Roberta Bruzzone
Franca Leosini intervista Sabrina Misseri