ASMR, cos’è l’orgasmo sensoriale di cui tutti parlano sul web Video

Se siete assidui frequentatori di Youtube sarà capitato anche a voi, sicuramente, di imbattervi in “strani” video dove si parla […]

Se siete assidui frequentatori di Youtube sarà capitato anche a voi, sicuramente, di imbattervi in “strani” video dove si parla a bassa voce, si spazzolano capelli, si accarezza con le unghie o con un pennello il microfono ed altre amenità: se siete curiosi di sapere di cosa si tratta, ve lo spieghiamo noi.

Scientificamente si chiama ASMRAutonomous sensory meridian response, o orgasmo celebrale o sensoriale: non ha niente a che vedere con il sesso, ma chi è riuscito a provarlo parla di una sensazione di piacere intenso e di liberazione che può essere chiamata solo in questo modo.

Dovrebbe partire -il condizionale è d’obbligo, perchè qui stiamo parlando di una sorta di oggetto mitologico, una sorta di punto G tanto per restare in tema- da un formicolio al cuoio capelluto per poi riverbare lungo tutto il corpo, con vere e proprie scariche di piacere, capaci di regalare soddisfazione, rilassamento e torpore. Alcune di queste tecniche sono infatti anche usate per combattere l’insonnia.

ASMR come si ottiene?

Tecnicamente, questo orgasmo sensoriale scaturisce dalle percezioni veicolate dai cinque sensi che riescono a bypassare il cervello: una sorta di madeline proustiana, ma multisensoriale, capace di scatenare una reazione a catena che culmina con l’ASMR.

Ovviamente come arrivare a provare questa sensazione è una questione squisitamente personale: amate le persone che parlano a bassa voce? O i rumori “bianchi”? Esiste un suono in grado di rilassarvi completamente? Magari non ci avete mai pensato, ma se fate un giro su Youtube, con un po’ di tempo a disposizione e la mente aperta a nuove sensazioni, troverete sicuramente quello che fa per voi.

Il Whispering

Una delle tecniche più usate è il whispering, quindi il bisbiglio: c’è chi trova la voce bassa, il bisbiglio impercettibile, estremamente rilassante. Ci sono youtuber che raccontano i fatti loro o quelli che leggono brani di romanzi, o addirittura chi fa i tutorial bisbigliando: a quanto pare è rilassante.

Il Role Play

Più divertente ed affascinante, anche perchè comporta una dose di talento, è il role play: ci sono youtuber che imitano toni di voce e situazioni rilassanti, che innescano tranquillità e rilassatezza in chi li ascolta. Ad esempio c’è chi imita Kylie Jenner e il suo particolare tono di voce.

Tapping e scrathing

In ultimo, la categoria del tapping e dello scratching, ovvero il picchiettare o graffiare su diverse superfici: qui c’è veramente di che sbizzarrirsi, con chi graffia il microfono, chi lo spennella, chi passa le unghie sullo schienale del divano e chi su una borsetta di pelle, chi tamburella su una scatola di plastica… insomma, se non perdete la pazienza a scorrere le varie playlist, sicuramente troverete il suono in grado di rilassarvi, farvi dormire e perchè no, portarvi all’orgasmo sensoriale!

Una delle youtuber italiane più famose che si dedica a questo è Diana Dew: questo il suo canale.