Una Ferrari 458 conquista il World Guinness Record

Foto
Un nuovo World Guinness Record è stato stabilito sulle strade dei Carpazi da un italiano. Fabio Barone presidente del Ferrari Club Passione Rossa ha percorso la […]
-
loading

Un nuovo World Guinness Record è stato stabilito sulle strade dei Carpazi da un italiano. Fabio Barone presidente del Ferrari Club Passione Rossa ha percorso la Transfagarasan (la tortuosa strada della Transilvania che sale oltre i 2000 metri) con una Ferrari 458 Italia viaggiando ad una media di oltre 83km/h ed una velocità massima di 240 km/h.

Nata come una scommessa, l’impresa si è trasformata in un nuovo record del mondo. Fabio Barone affascinato dalle curve di questa strada nei Carpazi, ha deciso di tentare l’impresa: percorrere una tratto di strada chiusa al traffico (12.850 m) alla massima velocità possibile, guidando la sua Ferrari 458 Italia.

Un record mai tentato prima e che porta Barone ad essere inserito nel World Guinnes Record con un tempo di 9 minuti 13 secondi e 442 millesimi. Ma i record mondiali non finiscono qui. Non solo è stato realizzato quello del miglior tempo in assoluto, ma anche il crono più veloce per la categoria Supercar, essendo la Ferrari una vettura a trazione posteriore.

Il team tester di Top Gear (trasmissione motoristica della BBC) ha definito la Transfagarasan “la strada più bella del mondo”: costeggia la Fortezza di Dracula e si snoda fra le montagne dei Carpazi con ripidi dislivelli, tratti esposti a venti molto forti e curve a gomito che si affacciano sullo strapiombo.

"Un risultato oltre le aspettative, e una grande emozione, quella di entrare nel World Guinness Record al volante di una vettura come la Ferrari 458 Italia", ha detto Fabio Barone all'arrivo, dove centinaia di appassionati lo attendevano con la sua Ferrari dalla livrea dedicata all’occasione, con tanto di pipistrelli che escono dal motore. "Devo ringraziare la squadra e le istituzioni romene, che hanno reso possibile questa corsa nell'autodromo di Dio", dice ancora Barone, che ha ribattezzato così questo percorso, perché spesso immerso fra le nuvole. "Per affrontare con tranquillità questa strada, che non ha barriere di protezione, è fondamentale avere un copilota, che ti anticipi di volta in volta la curva che andrai ad affrontare". Con lui Paolo Cerquozzi il suo navigatore: "Abbiamo cominciato a studiare il percorso un mese fa, con i primi sopralluoghi, ma prendere le note con la strada aperta al traffico non è stato facile".

Una Ferrari rivisitata per l’occasione, non solo per quanto riguarda il disegno della livrea ma anche per quanto riguarda la ciclistica: "La   vettura è stata elaborata sotto il profilo dell'elettronica e dell'assetto" – spiega Mimmo Leone, che ne ha curato la preparazione tecnica – "Con un ampio uso del carbonio abbiamo ottenuto un 'dimagrimento' di circa cento chili. Grazie anche all'allestimento sportivo di Capristo questa 458 Italia ora dispone di ben 630 cavalli".

Dietro un World Record come questo, c’è un grandissimo lavoro fatto da un team di venti persone impegnato su tutti i fronti: dall’organizzazione del track per il trasporto della vettura, fino ad arrivare alla presenza di un mental coach.

Dall'evento nascerà anche un cortometraggio-documentario per la regia di Sante Paolacci, che racconterà la preparazione di Barone, i sopralluoghi fatti nei Carpazi, e ovviamente il taglio del traguardo.

 

Guarda la photogallery
Una Ferrari conquista il World Guinness Record
Una Ferrari conquista il World Guinness Record
Una Ferrari conquista il World Guinness Record
Una Ferrari conquista il World Guinness Record
+23