Tornado, anche in Italia sono possibili le trombe d’aria: le regioni più a rischio

Un gruppo di ricercatori ha analizzato 20 anni di dati sulla trombe d'aria in Italia: quali sono le zone più a rischio
- - Ultimo aggiornamento
loading

Un gruppo di ricercatori ha analizzato 20 anni di dati sulla formazione delle trombe d’aria in Italia ed è emerso che i fenomeni accaduti al Nord Italia sono diversi da quelli del Sud della Penisola.

LEGGI ANCHE:– Fine del mondo, uno studio ha svelato quando la Terra non avrà più ossigeno: la data che segna la fine dell’uomo

L’attenzione a riguardo è salita dopo che l’Uragano Elsa è arrivato ai Caraibi, causando allagamenti e morti. Dalle stime effettuate Si parla di migliaia di persone che hanno dovuto abbandonare la propria casa e adesso è salita l’allerta anche in Florida.

Com’è dunque la situazione in Italia? la variante più importante è rappresentata dal mare e dalla sua temperatura, non solo: le trombe d’aria che si verificano al Nord avvengono in tarda primavera e in estate a causa dell’aria fresca proveniente da Nord che si accumula a quella calda e umida che persiste al Sud del Paese.

Per questo 3b Meteo ha cercato di fare chiarezza su quali siano le regioni più a rischio in italia:

il Veneto, nella zona intorno a Vicenza e Treviso è quella più ad alto rischio, seguita da Lombardia, Emilia-Romagna (pianure), Piemonte (zona orientale), Liguria, Puglia (zona del Salento), Lazio, Toscana, Sicilia e Campania.