Siete dei ritardatari cronici? La spiegazione arriva dalla scienza

Foto
Sarà capitato a tutti di essere arrivati in ritardo ad un appuntamento – complici, magari, il traffico, il parcheggio che non si trova e chissà […]
-
loading

Sarà capitato a tutti di essere arrivati in ritardo ad un appuntamento – complici, magari, il traffico, il parcheggio che non si trova e chissà che altri imprevisti – ma alcuni di noi sono dei veri e propri ritardatari cronici.

 

I ritardatari cronici non lo fanno per cattiveria a far aspettare gli altri o a mancare la consegna di un lavoro o a non rispettare gli orari: nel loro cervello, infatti, un minuto non è composto da 60 secondi, ma da 77.

Ebbene il Wall Street Journal ha raccolto molti studi a riguardo e ha fatto una sintesi stabilendo – come si legge su Repubblica – che esistono due tipi di persone: il tipo A, sempre puntuale e preciso, competitivo e con una punta di aggressività, secondo cui un minuto vale 58 secondi; e il tipo B, indaffarato, multi-tasking, che si concentra poco.

La differenza tra i due è del 30%, per cui i ritardatari cronici hanno un orologio mentale estremamente diverso dai più puntuali e organizzati, ma questo atteggiamento non è da imputarsi alla maleducazione dell’individuo quanto al fatto che egli sbaglia sistematicamente i calcoli per spostarsi da una parte all’altra, prepararsi per un incontro o terminare un lavoro.

 

Come riportato ancora sulla Repubblica, ecco alcuni consigli da parte di Justin Krueger, esperto di psicologia sociale, per ovviare alla questione del costante ritardo: “Se il problema per gli individui del tipo B è una carenza previsionale, uno dei rimedi consiste nello “scomporre” in tanti elementi una singola operazione. Suddividendo i vari passi successivi per arrivare all’appuntamento, ci si aiuta a fare una previsione più realistica. Idem per un impegno di lavoro, la preparazione di un documento da presentare in ufficio, e così via”.

Il problema culturale, in ogni caso, resta: in Italia, per esempio siamo più tolleranti verso i ritardatari cronici, in altri paesi è inammissibile e spesso combacia con una carenza di competitività sugli obiettivi da raggiungere al lavoro.

Guarda la photogallery
Siete dei ritardatari cronici? La spiegazione arriva dalla scienza
Siete dei ritardatari cronici? La spiegazione arriva dalla scienza
Siete dei ritardatari cronici? La spiegazione arriva dalla scienza
Siete dei ritardatari cronici? La spiegazione arriva dalla scienza
+2