La mora: il frutto della salute

Foto
A chi non piacciono le more? BIRRA GHIACCIATA IN UN MINUTO? E' FACILE, GUARDA COME… Il ‘frutto selvatico’ per eccellenza non solo è delizioso, ma […]
- - Ultimo aggiornamento

A chi non piacciono le more?

BIRRA GHIACCIATA IN UN MINUTO? E' FACILE, GUARDA COME…

Il ‘frutto selvatico’ per eccellenza non solo è delizioso, ma ha alle sue spalle una storia di tutto rispetto. E’ citato addirittura da Plinio e, tra gli antichi Romani, aveva fama di riuscire ad arrestare le emorragie se messo in un sacchetto e portato a contatto col corpo. Da secoli dunque si conoscono i benefici delle more che, anche nella moderna fitoterapia, hanno riconosciute proprietà benefiche.

Le foglie del gelso ad esempio, usate come decotto sono utili per prevenire il diabete. I frutti sono pieni di ferro, acido folico, vitamine del gruppo B e vitamina E, calcio, fosforo, potassio e molto altro… Insomma una riserva di benessere in un piccolissimo frutto.

 

Ed ecco alcuni dei benefici che offrono le more:

Innanzitutto, per la presenza di calcio rafforzano le ossa, poi grazie alla grande concentrazione di antiossidanti rallentano il processo di invecchiamento e prevengono le malattie ad esso legate come l’arteriosclerosi, sono inoltre utilissime per proteggere il cuore e aiutano nella prevenzione del cancro. Disintossicano il fegato e rafforzano le barriere immunitarie, abbassano il tasso di colesterolo e proteggono la vista.  Hanno pochissime calorie e, grazie alla presenza dell’acido folico aiutano anche le donne in gravidanza.

Un piccolo frutto che si rivela uno scrigno di salute e poi è anche buonissimo il che, di certo, non guasta.

Guarda la photogallery
La mora: il frutto della salute
La mora: il frutto della salute
La mora: il frutto della salute
La mora: il frutto della salute
+6