Gli scienziati lo vedono per la prima volta dall’altra parte della costellazione: l’incredibile scoperta

Foto
Il telescopio dell’Osservatorio Europeo Australe ha immortalato un pianeta in orbita attorno al sistema stellare “b Centauri”, composto da due stelle visibili anche a occhio nudo.
-
loading

Il telescopio dell’Osservatorio Europeo Australe (ESO) ha immortalato un pianeta in orbita attorno al sistema stellare “b Centauri”, composto da due stelle visibili anche a occhio nudo.

LEGGI ANCHE:– La luce dentro un buco nero: l’incredibile scoperta degli osservatori astronomici

Il pianeta individuato ha una grandezza di orbita cento volte più grande di quella che Giove compie intorno al Sole. È stato così osservato per la prima volta un pianeta girare intorno a b Centauri.

La scoperta è molto importante dal punto di vista scientifico poiché, come ha spiegato Markus Janson nello studio pubblicato su Nature “cambia la nostra visione delle stelle massicce come ospiti planetari”.

Il pianeta misterioso si trova a circa 325 anni luce di distanza dalla Terra nella costellazione del Centauro ed è grande almeno sei volte di più del Sole. Prima di lui, non era stato individuato nessun pianeta intorno a una stella con una massa tre volte maggiore del Sole.

Anche Raffaele Gratton, dell’Inaf di Padova, fa parte dello studio e ha spiegato nel comunicato stampa ESO che la scoperta “dimostra che c’è ancora molto da capire su come si formano i pianeti”.

Foto: Shutterstock

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Guarda la photogallery
Scienziati vedono dall'altra parte della costellazione
Scienziati dell'ESO scoprono un nuovo pianeta
Scienziati dell'ESO vedono col telescopio un nuovo pianeta
Il nuovo pianeta gira attorno a due stelle
+1
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!