Stasera in tv, Pretty Woman su Rai1: tutto quello che non sapevate sul film

Foto
Mercoledì 4 marzo in prima serata su Rai 1 va in onda Pretty Woman: tutte le curiosità sul film con Julia Roberts e Richard Gere
- - Ultimo aggiornamento
loading

Cambio di programmazione stasera in tv su Rai1: al posto della partita di Coppa Italia tra Juve e Milan, annullata per l’emergenza coronavirus, mercoledì 4 marzo in prima serata va in onda Pretty Woman. Il film, divenuto un vero e proprio cult, racconta una storia d’amore a lieto fine con protagonisti Julia Roberts e Richard Gere. La trama è ampiamente nota – alzi la mano chi non l’ha visto almeno una volta! – ma in quanti conoscono le curiosità e i retroscena della pellicola?

Pretty Woman, le curiosità sul film

Pretty Woman uscì nelle sale nel 1990 e da allora viene puntualmente riproposto in tv, sempre con grande successo, tanto che alcune frasi sono rimaste celebri. Ma ci sono tante curiosità che il pubblico ancora non conosce su questa fortunata pellicola diretta da Garry Marshall.

LEGGI ANCHE: — Julia Roberts pubblica una foto con la mascherina, ma non è per il Coronavirus

Sapevate, ad esempio che il corpo della foto che appare sulla locandina del film non appartiene a Julia Roberts, ma a Shelley Michelle? Si tratta di un fotomontaggio, di certo non proprio lusinghiero nei confronti della povera Julia.

Tra le scene più iconiche del film c’è sicuramente quella in cui la protagonista indossa un bellissimo abito rosso. Quel vestito fu fortemente voluto dalla costumista Marilyn Vance, contro il parere dello stesso regista, che voleva a tutti i costi un abito nero. “Sapevo che doveva essere rosso per cui ho lottato – ha dichiarato la Vance in un’intervista – Gary voleva anche che fosse un abito da ballo, ma io sapevo che sarebbe stato troppo. Nessuno le si sarebbe avvicinato. Così ho semplificato tutto”.

Gli altri retroscena

In un’altra scena di Pretty Woman, Julia Roberts guarda un film in bianco e nero in tv nella camera d’hotel di Edward e scoppia a ridere. La sua risata però è stata provocata dal regista che le fece il solletico ai piedi. A quanto pare, Julia non riusciva ad essere molto spontanea.

L’attrice aveva più o meno il medesimo problema per le scene di sesso. Era così nervosa che le si gonfiò una vena in fronte, che Richard Gere e Garry Marshall massaggiarono per fare in modo che sparisse.

Infine, una curiosità sul protagonista: nelle scene al pianoforte è realmente Richard Gere a suonare, spesso proponendo composizioni scritte dall’attore stesso.

 

Guarda la photogallery
Pretty Woman su Rai1
La locandina
L'abito rosso
Julia non riusciva a ridere
+3