Stasera in tv, La guerra è finita su Rai 1: anticipazioni terza puntata

Lunedì 27 gennaio in prima serata su Rai 1 va in onda la terza puntata de La guerra è finita: Giulia e Davide, sempre più vicini, lottano per mantenere la tenuta in cui hanno trovato rifugio gli orfani dei campi di sterminio
-
loading

Nel giorno della Memoria, in prima serata su Rai 1 va in onda la terza puntata de La guerra è finita, miniserie tv diretta da Michele Soavi. La fiction racconta i giorni dopo la Liberazione, quando i superstiti delle deportazioni tornano in Italia. Tra loro anche numerosi bambini rimasti orfani: è la storia di queste piccole anime innocenti, rimasti soli al mondo dopo le atrocità della Seconda Guerra Mondiale.

Lunedì 27 gennaio su Rai 1 la terza puntata de La guerra è finita: anticipazioni

Giulia e Davide hanno occupato una tenuta abbandonata per dare un rifugio agli orfani della guerra. Sulla loro strada però trovano tanti ostacoli.

LEGGI ANCHE: — Doveva entrare al GF Vip ma ha annullato la sua partecipazione: ecco il cachet ridicolo che gli volevano dare

Lui, giovane ebreo interpretato da Michele Riondino, deve accettare la morte della moglie, uccisa nei campi di Mauthausen. Da una parte il dolore per la scomparsa della moglie, dall’altra l’apprensione per suo figlio Daniele, che ormai non spera più di ritrovare in vita.

Giulia – a cui dà il volto Isabella Ragonese –  che cerca di lavare l’onta di suo padre che ha collaborato con i nazisti, prova a consolarlo, riempendolo dell’affetto di cui ha bisogno. I bambini che stanno aiutando sapranno ridare loro la speranza?

Il rischio di perdere la tenuta

Intanto, in questa terza puntata de La guerra è finita, la famiglia Terenzi vorrebbe tornare in possesso della tenuta, ma per scongiurare il rischio di perdere quel luogo in cui si sono rifugiati, Giulia si avvicina a Stefano. Come avvocato, l’uomo potrebbe aiutarli in una mediazione.

Il legale manifesta però un interesse molto più che professionale verso la ragazza, che invece inizia a provare qualcosa di sempre più forte per Davide.