‘Ride’ il film: ‘Che spettacolo!’ parola di Lorenzo Richelmy. Intervista Foto - Video

Un film adrenalinico fuori dagli schemi e meravigliosamente critico, come lo ha definito il regista Jacopo Rondinelli: dal 6 settembre arriva 'Ride' il film. La nostra intervista al regista e al protagonista Lorenzo Richelmy

‘Ride’ il film: ‘Che spettacolo!’ parola di Lorenzo Richelmy. Intervista

Dal 6 settembre preparatevi a vivere un’adrenalinica avventura con ‘Ride’ il film di Jacopo Rondinelli.

Il film, che è stato scritto scritto, co-prodotto e supervisionato artisticamente da Fabio Guaglianone e Fabio Resinaro (i registi dello straordinario ‘Mine’) vede protagonisti Lorenzo Richelmy e Ludovic Hughes al fianco di Simone Labarga e Matt Rippy.

Un film fuori dagli schemi e meravigliosamente critico, come lo ha definito il regista Jacopo Rondinelli.

“Un film meravigliosamente critico, perché era tutto completamente in divenire e nuovo, con molte difficoltà. – spiega Rondinelli durante la nostra intervista – Abbiamo girato con 20 telecamere messe ovunque: sulle bici, sul corpo degli attori, sugli alberi.. con un controllo ovviamente relativo di tutto quello che succedeva. Dall’altra parte è stato bellissimo perché è stata una battaglia creativa, non solo per quanto riguarda la regia, ma anche per gli attori e la troupe.”

‘Ride’ il film: una scena magica grazie alla complicità della natura

E se tutte queste difficoltà non bastavano, ecco che il tempo e la natura ci hanno messo lo zampino.

“Una mattina la seconda unità di regia doveva girare delle scene di gara a 1800 metri di altezza. Ci chiamano e ci dicono che hanno trovato mezzo metro di neve, cosa assolutamente non preventivata (era metà settembre). Per fortuna i bikers professionisti erano più pazzi di noi e hanno deciso di fare la scena lo stesso.”

Il risultato è una sequenza mozzafiato che non era stata assolutamente preventivata.

“Sulla carta sembrava un film facile – dice Lorenzo Richelmy – ma quando ci siamo ritrovati a girare le scene, ci siamo resi conto di quanto fosse complicato e del potenziale che aveva. Io mi sono divertito tantissimo e trovo che sia un film nuovo e diverso da quello che abbiamo visto fino ad ora.”

— Tutto sulla mostra del cinema di Venezia

Prodotto da Lucky Red, Mercurious con Tim Visione e con il contributo di Trentino Film Commission, ‘Ride’ il film è il primo thriller sugli sport estremi. E chissà che presto non arrivi la versione videogame come si augura Richelmy.

“Io voglio il videogioco di Ride! Per me, dato che siamo tutti matti per i videogiochi sennò non avremmo fatto questo film, l’idea di avere un videogioco con la mia faccia e magari anche la mia voce e io che ci posso giocare.. beh il solo pensiero è un salto mortale che mi fa impazzire!”

In attesa di scoprire se il sogno di Lorenzo Richelmy si realizzerà, l’appuntamento con ‘Ride’ il film è dal 6 settembre al cinema.

‘Ride’ il film: sinossi

RIDE è la storia di Max (Lorenzo Richelmy) e Kyle (Ludovic Hughes), due  riders acrobatici. Quando ricevono l’invito a partecipare a una misteriosa gara di downhill con in palio 250.000$, accettano senza esitazione per poi scoprire – ormai troppo tardi – di doversi spingere oltre i limiti delle loro possibilità fisiche e psicologiche. Quella che affronteranno sarà così una corsa estrema per la sopravvivenza. Grazie alla potenzialità delle telecamere GO PRO, RIDE sarà capace di trasmettere l’adrenalina dello sport estremo come nessun altro modo sarebbe in grado di fare.

foto@Ufficio Stampa Lucky Red

Bohemian Rhapsody il film
Guarda la photogallery
Ride di Jacopo Rondinelli
Lorenzo Richelmy, Ludovic Hughes in RIDE
Lorenzo Richelmy in una scena di RIDE

Elena Balestri

Chi sono? uno nessuno e centomila, come ho detto a Gigi Marzullo! Sono laureata in Architettura e ho una grande passione per l'arte e per gli animali. Su Funweek vi parlerò di Cinema e tv