Reazione a catena, accade per la prima volta in tv: il particolare non sfugge

Foto
Torna Reazione a catena con un format modificato a causa del Covid-19: si mantengono le distanze, studio vuoto e pubblico collegato da casa
- - Ultimo aggiornamento
loading

Da lunedì 29 giugno, su Rai 1 è tornato Reazione a catena, il quiz show del preserale della rete ammiraglia di Viale Mazzini. A condurre il programma che mette alla prova intuito e padrona della lingua italiana, per la seconda edizione consecutiva, c’è Marco Liorni, alle prese con un format rivisto a causa delle disposizioni anti-covid. E per sopperire alla mancanza del calore del pubblico in studio, la produzione ha avuto un’idea originale…

Reazione a catena, il pubblico c’è ma via Skype

Come tanti altri programmi tv, anche Reazione a catena si è dovuto adeguare alle nuove normative per contenere il contagio da coronavirus. Le squadre sono ben distanziate e gli stessi concorrenti che giocano insieme non possono più bisbigliarsi idee e suggerimenti nell’orecchio.

LEGGI ANCHE: — ‘100 grammi’, la gaffe a Reazione a catena: sbagliano ma indovinano lo stesso. Polemiche social

Ovviamente, anche nello show di Marco Liorni che dà ufficialmente avvio al palinsesto estivo di Rai 1, c’è un grande assente in studio: il pubblico. La produzione però ha deciso di convocare comunque qualche telespettatore per tenere compagnia i concorrenti, senza farli spostare da casa.

Grazie a Skype, una trentina di persone si sono collegate con il conduttore, ognuno dalla propria abitazione, per assistere al programma basato sull’associazione logica.

I commenti sui social

Un’idea che molti telespettatori hanno trovato carina e innovativa, sebbene qualcuno abbia manifestato qualche perplessità.

foto: Twitter

 

Per avere un’idea della reazione del pubblico, basta dare un’occhiata su Twitter che ne raccoglie gli umori in diretta.

foto: Twitter

Il video collegamento con i fortunati telespettatori, però, colma solo in parte quel vuoto, quel calore che un pubblico in studio riesce a dare a ogni puntata. E così ecco che, come già avvenuto con Top Dieci di Carlo Conti, gli applausi sono registrati.

foto: Twitter

Le novità introdotte, in generale, non hanno però penalizzato lo show, che è riuscito comunque nel suo scopro primario: divertire e intrattenere.

Guarda la photogallery
Reazione a catena dà il via all'estate di Rai1
Reazione a catena, format adeguato a disposizioni anti-covid
Reazione a catena, il pubblico in collegamento da casa
Reazione a catena, la reazione su Twitter
+2