Non è l’arena, scontro tra virologi sulla ‘morte’ del Coronavirus: cosa è successo in puntata

Foto
A Non è l'arena di Massimo Giletti va in onda un feroce scontro in diretta tra virologi ed esperti sul tema della 'morte' del Coronavirus.
- - Ultimo aggiornamento
loading

A Non è l’arena va in scena uno scontro epico sul tema della “morte del coronavirus”: una vera e propria bagarre tra virologi che non può certo far piacere ad un paese che sta cercando di uscire finalmente dall’emergenza COVID-19. Ma cosa è successo di preciso durante la trasmissione di Massimo Giletti?

LEGGI ANCHE: — Cosa rivela una scienziata sul Coronavirus, ecco cosa succederà molto presto: ‘È l’unico modo che ha di sopravvivere’

Lo scontro tra virologi a Non è l’Arena: il Covid-19 è morto?

Andiamo con ordine. I due personaggi principali presenti in studio da Massimo Giletti erano Matteo Bassetti, direttore del reparto malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova; e Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe (che fornisce numeri sul Coronavirus ma che era salita all’onore delle cronache per aver contestato i dati della Regione Lombardia, sostenendo che fossero in qualche modo truccati).

Matteo Bassetti ha cominciato dicendo che “Il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore della Sanità controllano i dati che noi mandiamo. Quando questi dati vengono messi in dubbio, si mette in dubbio l’operato di noi medici. Liguria e Lombardia hanno numeri sotto controllo. Dire il contrario vuol dire andare contro a quello che noi vediamo tutti i giorni nei nostri ospedali”.

Tra i virologi, a Non è l’arena si è espresso anche Fabrizio Pregliasco dell’Università di Milano, dicendo che “Siamo in costante diminuzione, siamo nel fanalino di coda della coda”.

Cartabellotta, però, ha voluto dire la sua: “Le situazioni fotografate oggi sono quelle di due-tre settimane fa. Non abbiamo ancora visto la situazione dopo l’apertura. Non è vero che non c’è più rischio”.

È vero che il coronavirus dal punto di vista clinico “non esiste più”?

Poi, Massimo Giletti ha mostrato uno spezzone di Mezz’ora in più di Lucia Annunziata, dove il Alberto Zangrillo del San Raffaele ha detto: “In realtà il virus dal punto di vista clinico non esiste più. I tamponi attuali hanno una carica virale infinitesimale rispetto a quella che avevano un mese fa”.

A questo punto in studio si è acceso un dibattito. Da un lato Bassetti ha fatto sua quest’ultima posizione: “Zangrillo è stato attaccato da tutti. Non da me e non dai clinici. Chi fa il medico quelle cose le ha viste sul campo nell’ultimo mese. Le ragioni perché possa essere successo sono da dimostrare, ma l’effetto clinico è questo. Chi lo nega, nega un’evidenza clinica, che osserviamo nei nostri pronto soccorso e terapie intensive”.

Dall’altro lato, Cartabellotta ha però ribattuto: “I numeri non significano che il virus sia scomparso. Non dobbiamo confondere la condizione clinica del virus con quella scientifica”.

A Non è l’Arena Alessandro Cecchi Paone zittisce tutti

Insomma, lo scontro tra virologi a Non è l’arena si è espresso su vette altissime. A chiudere il cerchio è arrivato Alessandro Cecchi Paone, che ha concluso così: “Qui ci sono i clinici, quelli che stanno in ospedale, che ci dicono ‘se non ho malati, non ho più la malattia’. E poi ci sono dei signori che hanno fatto della loro gestione della sanità e dei posti di potere un mestiere. Basta dire che non possiamo permetterci una seconda ondata di coronavirus. Possiamo permettercela sì, perché ci avete detto che abbiamo aumentato il numero dei posti e inventato nuove terapie, per cui non sarebbe la stessa tragedia che abbiamo vissuto. Non la vogliamo ma oggi possiamo permetterci una seconda ondata. Non fate terrorismo, non mettete angoscia addosso alla gente. Avete messo 60 milioni di persone in angoscia. Basta, basta, basta!”

E voi? Avete visto il dibattito dei virologi a Non è l’arena? Come la pensate a riguardo? E cosa pensate delle parole di Cecchi Paone? La morte del Covid-19 è un dato di fatto o gli studi sono ancora troppo contrastanti?

Foto: Kikapress

Guarda la photogallery
Lo scontro a Non è l'Arena
I virologi in studio a Non è L'Arena si sono scontrati
Il coronavirus è ai titoli finali?
Cartabellotta:
+2