Michael Bublé smentisce il ritiro: “Ho trovato tutto di cattivo gusto, anche per un tabloid” Foto - Video

Durante la conferenza stampa milanese di presentazione del nuovo album ❤ (Love), Michael Bublé ha definitivamente smentito le voci sul suo ritiro.

Michael Bublé smentisce il ritiro: “Ho trovato tutto di cattivo gusto, anche per un tabloid”

“Due anni fa è stato diagnosticato un tumore a mio figlio. Io e mia moglie abbiamo rilasciato un comunicato in cui annunciavamo che avremmo dovuto lasciare il mondo dello spettacolo per un periodo per occuparci della famiglia. Quel tabloid ha preso quel comunicato di due anni fa e l’ha usato senza virgolettati contestualizzati, come succede sempre, per ottenere click e vendere. Di solito queste cose non mi infastidiscono, so di essere un personaggio noto e mi rendo conto che fa parte del gioco. Ma per me è stata una grande delusione. A volte quando raccontano storie su di te, cose non vere, ci ridi su. Vista la situazione penso però non ci fosse nulla di divertente. Penso che fosse solo di cattivo gusto, anche per un tabloid. Non potrei mai lasciare la musica, ci sarò per molto tempo”.

Biondo: “Ego è il mio viaggio ho scavato dentro di me”

Così Michael Bublé, durante una conferenza a Milano per la presentazione di ❤ (Love), chiude la questione sul suo ritiro.

“Mi siete mancati. – aggiunge poi l’artista – Amo ciò che faccio, amo questa vita e amo fare musica. Non mi ritiro, sarò con voi ancora per molto tempo (ride, ndr)”.

❤ (Love) esce il 16 novembre, a distanza di 2 anni dal precedente e dopo che Michael ha preso una lunga pausa dalla scena pubblica per stare con la sua famiglia. L’annuncio è stato ufficializzato dalla Reprise Records che pubblicherà l’ottavo album dell’artista pluri-premiato che, parlando dell’album, lo ha definito il suo lavoro più romantico di sempre.

Elodie
Guarda la photogallery
Michael Bublé: "Non potrei mai lasciare la musica"
"Amo questa vita"
Il ritorno con il nuovo album
Una nuova prospettiva

Grazia Cicciotti

Giornalista e divanista: amo scrivere, ma più di ogni altra cosa amo lavorare seduta.