Mayans M.C., J.D. Pardo: “Non sono un politico, ma spero che questa serie apra più porte alla comunità latina”

Articolo - Video
$photogallery_img_class))."\n";?>
La comunità latina

“Sento sempre responsabilità quando interpreto un personaggio e per EZ in particolare, perché Sons of Anarchy è famoso in tutto il mondo e i fan sono molto leali. Se siamo qui è per merito loro. – commenta l’attore – Quindi mi sento responsabile in primo luogo nei loro confronti, voglio che a loro questo show piaccia e che siano interessati a questi personaggi e alla storia. Penso anche che, considerati i tempi che corrono, ci sia tanta consapevolezza sul fatto che la comunità latina sia poco rappresentata ad Hollywood, anche se il mio approccio al lavoro non è stato mai fondato su questo. Non ho mai visto me stesso come appartenente a una categoria. Non sono qui a rappresentare la comunità latina. Altrimenti avrei fatto politica, invece sono un artista. Detto ciò, capisco cosa stia accadendo oggi e le lotte della comunità latina, quindi un po’ di responsabilità c’è e la devo rispettare e onorare e capire anche che il mio lavoro non è solo per me stesso, ma serve anche ad aprire le porte per altre persone”.

Avanti
La nostra intervista a J.D. Pardo, protagonista della serie Mayans M.C., spin-off di Sons of Anarchy e in onda su Fox dal 6 dicembre.
Vai all'articolo completo
Grazia Cicciotti

Grazia Cicciotti

Giornalista e divanista: amo scrivere, ma più di ogni altra cosa amo lavorare seduta.