C’è posta per te, figlia rifiutata dal padre: spunta segnalazione su Graziella dopo la puntata

Figlia rifiutata dal padre a C'è Posta per Te: sui social spuntano retroscena discutibili sulla signora Graziella
-
loading

Ha suscitato grande indignazione ieri sera la storia di Raffaella, figlia rifiutata dal padre a C’è Posta per Te. La giovane donna si era rivolta alla redazione del programma di Maria De Filippi per recuperare il rapporto con il genitore, che non vedeva da 7 anni. Nessun lieto fine però per lei: il signor Vincenzo ha chiuso la busta dopo che la sua compagna non ha accettato di incontrare la ragazza. E proprio sulla signora Graziella, contro la quale il pubblico si è scagliato, sono spuntati discutibili retroscena.

LEGGI ANCHE: — C’è posta per te, cosa è successo dietro le quinte durante la puntata: lo svela uno dei postini

C’è Posta per Te, figlia rifiutata dal padre

Raffaella scrive alla trasmissione di Canale 5 per riavere il papà nella sua vita. Dopo la separazione dei genitori, infatti, il rapporto tra i due si è deteriorato e lei ora, diventata mamma, vuole che anche la sua bambina conosca il nonno.

La donna manda così a chiamare Vincenzo e Graziella, nuova compagna dell’uomo, con la quale Raffaella ha avuto diversi scontri in passato. La presenza della signora però non aiuta il confronto tra i due, anzi: lei non vuole aprire la busta. Così, Vincenzo, che in un primo momento si mostra propenso a ricucire il rapporto con Raffaella, inaspettatamente decide di non riabbracciare la figlia.

La storia di questa figlia rifiutata dal padre andata in onda a C’è Posta per Te ha molto emozionato il pubblico, che durante la puntata si è scagliato contro Graziella, di cui l’uomo sembrava succube.

Spuntano retroscena sui social

Ad alimentare le antipatie dei telespettatori verso la nuova compagna di Vincenzo, alcune testimonianze che arrivano direttamente dai social. Mentre in tv scorrono le immagini del programma, infatti, qualcuno punta il dito proprio contro la donna.

figlia rifiuttata dal padre c'è posta per te
Foto: Twitter

Conosco Graziella di persona. È una strega ragazzi non potete immaginare. È una strega, un’arpia. Stavamo finendo a mani in faccia perché litigò con mia sorella. Lui è una bravissima persona che infatti non ho mai capito perché stesse con quella ce**a” rivela una utente su Twitter.

L’autrice del tweet entra poi nel dettaglio del racconto con successivi post:

Mia sorella fittò una casa vacanza da lei che sembrava carina, il primo giorno spostiamo il letto e uscirono centinaia di scarafaggi. Vi giuro sembrava una scena horror. Pulimmo tutto e ovviamente buttammo via gli stracci da cucina che avevamo usato, comprandone poi di nuovi. Dopo due settimane nel momento in cui dovevamo lasciare la casa lei disse che erano stati buttati via gli stracci della cucina. Cioè vi giuro strofinacci da lavello da 1€ e voleva non gli stracci nuovi ma UNA PENALE. Alla perplessità di mia sorella rispose “Napoletani di me**a avete rubato i pannopelli”. Segue io e mia sorella che facciamo le pazze. Lui invece un angelo, era innamorato di mio nipote Giuseppe”.

Una storia tutta da verificare, certo, ma che ha contribuito a dipingere un’immagine poco edificante della donna. Che neanche Maria De Filippi è riuscita ad ammorbidire.