Alberto Tarallo in lacrime a Non è l’Arena: la lettera che il compagno ha scritto prima di togliersi la vita

Foto
Ospite a Non è l'Arena, Alberto Tarallo si difende sull'Ares-gate e legge la lettera che il suo compagno ha scritto prima di suicidarsi
- - Ultimo aggiornamento
loading

In tv si torna a parlare dell’Ares-gate e Massimo Giletti offre un’esclusiva al suo pubblico. Domenica 4 ottobre, a Non è l’Arena è stato ospite Alberto Tarallo, protagonista dell’intricata vicenda sollevata da Adua del Vesco e Massimiliano Morra al GFVip. Tarallo si è detto scioccato dalle dichiarazioni dei due attori nella casa di Cinecittà e ha parlato del suo compianto compagno, Teodosio Losito, che si è tolto la vita tempo fa.

LEGGI ANCHE: — ‘Setta e Lucifero? Credo che Adua del Vesco è…’, come ha definito Tarallo la gieffina che ha fatto dichiarazioni importanti sull’ARESGATE

Alberto Tarallo si difende a Non è l’Arena

Il produttore di alcune delle più fortunate fiction mandate in onda su Canale 5 è stato dipinto come una persona ambigua da Adua Del Vesco e Massimiliano Morra. Durante una conversazione notturna al Gf Vip, i due avevano parlato di una sorta di setta in cui cadevano gli attori che lavoravano con lui. Era stato definito Lucifero e Adua aveva lanciato pesanti accuse. Ricordando Teodosio Losito, compagno di Tarallo che si è tolto la vita tempo fa, l’attrice aveva parlato di istigazione al suicidio.

Per difendersi da questa e da altri pesanti accuse, Alberto Tarallo ha accettato di andare a Non è l’Arena, rivelando che secondo lui Adua e Massimiliano sono manipolati da qualcuno che in realtà vuole colpire lui.

La lettera prima del suicidio

Visibilmente emozionato, ripensando al suo compagno di vita con cui ha trascorso per 21 anni, il produttore ha voluto leggere la lettera che Teodosio ha scritto prima di uccidersi.

Losito scagiona Tarallo: “Non avere rimpianti e rimorsi in futuro, questa è una mia scelta e tu non hai colpe. Questo è un pensiero che da mesi non mi ha mai abbandonato e si è ripresentato e l’ho annullato, ma oggi sta vincendo lui”.

Nella lettera, che il produttore legge tra le lacrime, si fa riferimento a persone che avrebbero cambiato atteggiamento nei loro confronti:

“Ci hanno preso per il c*** hanno usato una cattiveria più estrema per farmi e farci del male e ancora non riesco a capirne il motivo. Come da prassi si è creato il vuoto intorno a me, a noi. Il carro non è più quello dei vincenti. A chi abbiamo dato tutto di noi stessi ci ha sputato in faccia e oggi giudica e siamo dei rami secchi, che pena”.

Insomma, secondo quanto emerso dalla lettera che Alberto Tarallo ha letto a Non è l’Arena, Losito era in preda a un forte malessere emotivo che lo ha spinto a togliersi la vita. Nella puntata di stasera la GF Vip, saranno mostrate le sue dichiarazioni a Massimiliano e Adua?

 

Guarda la photogallery
Aresgate: Alberto Tarallo ospite a Non è l'Arena
Alberto Tarallo a Non è l'Arena si difende da accusa di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra
Alberto Tarallo legge la lettera di Teodosio Losito a Non è l'Arena
Non è l'Arena, le lacrime d Alberto Tarallo
+3