Patrick Melrose, su Sky Atlantic il capolavoro con Benedict Cumberbatch Foto

"Il ruolo della vita" per il talentuoso attore inglese, che ha prestato il volto al protagonista della saga de I Melrose, ciclo di racconti semi autobiografici di Edward St Aubyn

Patrick Melrose è la nuova osannata produzione Showtime e Sky tratta dalla saga de I Melrose, il ciclo di racconti semi autobiografici di Edward St Aubyn: esordirà il 9 luglio su Sky Atlantic e già dall’estero arrivano recensioni entusiastiche sulla prova d’attore del protagonista, Benedict Cumberbatch.

The Guardian definisce “suprema” la sua prova d’attore, per Rolling Stones il suo è il “ruolo della vita”: Cumberbatch interpreta Patrick Melrose, un tossicodipendente che si trova a dover fare i conti con l’improvvisa perdita del padre, protagonista dei ricordi più traumatici della sua infanzia.

David Nicholls
Le cinque puntate della serie tv, che è stata creata da David Nicholls, sono ambientate ognuna in una decade diversa della travagliata vita di Patrick e sono ognuna l’adattamento di un volume diverso all’interno del ciclo. Accanto a Cumberbatch anche Hugo Weaving (Matrix, Il Signore degli Anelli, Captain America – Il primo Vendicatore) e la candidata all’Oscar Jennifer Jason Leigh (L’uomo senza sonno, Il matrimonio di mia sorella, The Hateful Eight), che interpretano i genitori di Patrick, David e Eleanor Melrose.

Il Guardian descrive la serie come “un Amleto sull’eroina”, la drammatica storia di un uomo alle prese con una dipendenza che trae origine dalla terribile – seppur privilegiata – infanzia vissuta nel sud della Francia, con un padre (Hugo Weaving) che abusava di lui e una madre (Jennifer Jason Leigh) che, succube del marito e persa fra alcol e rimpianti, non si avvedeva di nulla e lasciava Patrick in balia del padre e dei suoi indicibili eccessi.

Dagli anni ‘60 in Francia alle notti psichedeliche della New York degli anni ’80, raccontate facendo ricorso a massicce dosi di black humor, fino alla Gran Bretagna dei primi anni 2000, la storia ci mostrerà il protagonista, in fuga dai ricordi e irrimediabilmente perso nella sua dipendenza, cercare una via per la redenzione anche agli occhi di una moglie più volte tradita e dei due figli, per provare a riconquistare quella voglia di vivere che gli era stata portata via quando era solo un bambino.

Dietro la macchina da presa Edward Berger, già regista della serie Deutschland 83, che ha deciso di rendere unica ogni puntata declinando i toni della fotografia sulla base della decade della vita di Patrick Melrose raccontata. Oltre a vestire gli impegnativi panni del protagonista, Benedict Cumberbatch figura anche come produttore esecutivo della serie assieme a Helen Flint, Adam Ackland, Rachael Horovitz e Michael Jackson.

Guarda la photogallery
+8
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!