Catch-22, le prime immagini dalla serie con George Clooney Foto

Per vederla su Sky Atlantic dovremo aspettare la primavera del 2019: intanto gustiamoci il first look, con Hugh Laurie, Cristopher Abbott, Kyle Chandler e George Clooney in abiti di scena!

Vi avevamo già parlato del ritorno di George Clooney alle serie tv con Catch-22, la nuova produzione originale Sky co-prodotta con Paramount Television, Anonymous Content e Smokehouse Pictures: ora abbiamo una data, la primavera del 2019, per il debutto su Sky Atlantic.

La miniserie-evento, divisa in sei parti, è tratta da un classico della letteratura americana del XX secolo, l’omonimo romanzo antimilitarista del 1961 scritto da Joseph Heller (noto in Italia con il titolo di Comma 22): è una creatura tutta di Clooney, che l’ha prodotta, diretta ed interpretata.

Leggi anche: I gemellini Clooney sono uguali al papà! Ecco le prime foto

Nelle foto rilasciate si vedono per la prima volta col look di scena i protagonisti Hugh Laurie (Dr. House, The Night Manager, Veep) nel ruolo del Maggiore de Coverley, Christopher Abbott (The Sinner e Girls) nei panni del giovane soldato americano John Yossarian, Kyle Chandler (Friday Night Lights, Manchester by the Sea, Argo) che interpreterà il Colonnello Cathcart e appunto George Clooney, che nella miniserie sarà Scheisskopf, ambizioso e sadico comandante di addestramento che renderà un inferno la vita dei giovani cadetti.

CATCH-22, girata in Italia tra Lazio e Sardegna, vedrà nel cast anche Giancarlo Giannini. La miniserie è ambientata nel nostro Paese durante la seconda guerra mondiale e racconta la storia del giovane aviatore John Yossarian. Il suo vero problema, più ancora che i nemici, sono i suoi stessi superiori, che continuano ad aumentare il numero di missioni in volo da completare prima di poter ottenere il congedo e tornare a casa. Un modo per evitare di dover combattere ancora ci sarebbe e Yossarian vorrebbe provarci. Per riuscirci, però, il giovane finirebbe per incappare nel paradossale Comma-22, che stabilisce che chi è pazzo può chiedere di essere esentato dalle missioni di volo, ma nel momento stesso in cui fa tale richiesta, dimostra automaticamente di non essere pazzo, perché solo un pazzo vorrebbe continuare a volare quelle missioni.

George Clooney Amal Alamuddin
@uff stampa sky

 

 

Guarda la photogallery
+4

Francesca Di Belardino

Giornalista, amante delle serie tv, gattara: mi piace il Britpop, la televisione, i libri di carta e cerco di scriverne meglio che posso. Ancora in attesa della mia lettera da Hogwarts.