Mostre a Roma, autunno fitto di appuntamenti Foto - Video

Roma d’autunno non è soltanto una città bellissima da girare, è la meta perfetta per chi vuole rigenerarsi completamente, mente […]

Roma d’autunno non è soltanto una città bellissima da girare, è la meta perfetta per chi vuole rigenerarsi completamente, mente e anima, facendo un tuffo nelle mostre più interessanti che la Città Eterna ci propone.

TUTTE LE MOSTRE A ROMA

Partiamo dall’attesissima ‘The art of the brick’, dal 28 ottobre 2015 al 14 febbraio 2016, presso il SET in via Tirso 14, inserita dalla CNN tra le 10 migliori esposizioni al mondo: le opere sono di Nathan Sawaya, avvocato newyorkese che nel 2004 lascia la sua professione per dedicarsi ai LEGO.

Nel corso degli anni l’artista ha plasmato il suo stile fondendo Pop art e surrealismo: attraverso le sue coloratissime creazioni, Sawaya ha ritrovato il fanciullo che era in sé e la forza di cambiare vita. Il giorno di Halloween la mostra sarà aperta fino a mezzanotte (ultimo ingresso alle 23.00) e, a partire dalle 18.00, i ragazzi fino ai 13 anni che si presentano con il costume di Halloween pagano la metà!

Addirittura due le mostre dedicate all’Impressionismo: al Palazzo delle Esposizioni, 'Impressionisti e moderni' presenta dal 16 ottobre 2015 al 14 febbraio 2016 62 dipinti provenienti dalla Phillips Collection di Washington. Tra gli artisti più influenti del movimento pittorico della fine del 19° secolo troviamo Ingres, Delacroix, Goya, Courbet, Daumier, Manet, Cézanne, Degas, Van Gogh, Monet e Sisley, Bonnard, Braque, Gris, Kandinskij, Kokoschka, Matisse, Modigliani e Picasso.

Al Complesso del Vittoriano, invece, dal 15 ottobre e fino al 7 febbraio 2016 si può visitare 'Impressionisti tête à tête': se non avete avuto la possibilità di visitare il Museo d’Orsay a Parigi, ecco la vostra occasione per ammirare opere di Manet, Renoir, Degas, Monet, Pissarro, Cézanne, Seurat e Gauguin.

 

Mostre a Roma da non perdere

Dal 4 dicembre 2015 all’8 maggio 2016, direttamente dal Museo delle Belle Arti di Budapest arriva Toulouse-Lautrec con le sue illustrazioni colorate e dinamiche dei cafè parigini presso l’Ara Pacis: il pittore bohemien, morto a soli 36 anni, appartiene al Post-Impressionismo ed è grazie alle sue opere che il quartiere Montmarte è tra i più conosciuti al mondo.

Chiudiamo con Balthus in mostra alle Scuderie del Quirinale dal 24 ottobre 2015 al 31 gennaio 2016. La retrospettiva sul visionario artista morto nel 2001 rende omaggio al suo sguardo vagamente infantile, sensuale e plastico in netto contrasto con l’Accademismo e il Surrealismo degli anni ’30.

Balthus, polacco di adozione francese, ebbe con Roma un rapporto molto stretto e ora la capitale celebra il suo talento: presso le Scuderie del Quirinale sono esposte oltre 200 opere, mentre a Villa Medici si ricostruiscono i 16 anni di soggiorno romano e si mettono in luce tecniche e metodi di disegno per delineare al meglio il suo processo creativo.

Per avere informazioni sulle esposizioni presenti nei prossimi mesi a Roma, vi invitiamo a cliccare qui 

Guarda la photogallery
+5
+5

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 

LOLNEWS