Roma, il miracolo della neve a Santa Maria Maggiore – 30 Agosto 2020

Roma, il miracolo della neve a Santa Maria Maggiore – 30 Agosto 2020

Il miracolo della neve a Santa Maria Maggiore si rinnoverà anche per il 2020. Conferma ufficiale arrivata

Per il 2020 l’evento, solitamente previsto per il 5 agosto, è stato posticipato al 30 agosto dalle ore 20.00 alle ore 00.00 davanti alla Basilica di Santa Maria Maggiore.

La storica rievocazione del Miracolo della Madonna della neve all’Esquilino torna anche quest’anno con uno spettacolo a cura dell’Architetto Cesare Esposito, giunto alla sua 37esima edizione, patrocinato dal Comune di Roma, Mibac-Ministero beni culturali e del turismo, Regione Lazio, Vaticano e I° Municipio, ma posticipato eccezionalmente all’ultima domenica del mese, il 30 agosto.

L’evento ricorda e celebra il prodigio avvenuto nel lontano 5 agosto del 358 d.C.

 

L’architetto Cesare Esposito rinnova la  tradizione del ’Miracolo della Neve’, giunto alla sua 37esima edizione, e alla mezzanotte del 30 Agosto imbiancherà la cupola della chiesa di Santa Maria Liberiana e piazza Santa Maria Maggiore, sul Colle Esquilino.

L’evento avrà inizio a partire dalle ore 20 alla mezzanotte, nell’isola pedonale di Piazza Santa Maria Maggiore, dove si svolge la storica nevicata con proiezioni e giochi di luci e sarà accompagnato da musiche, suoni, luci, raggi laser, letture, canti, espressioni artistiche e apparizioni celesti di sicuro effetto scenico, in un crescendo che arriverà al culmine a mezzanotte, quando fiocchi di neve scenderanno sul pubblico e imbiancheranno la piazza.
L’architetto Cesare Esposito, che dal 1983 rinnova la tradizionale nevicata di agosto, vuole dichiarare in questo modo il suo amore per Roma e il rione Monti, dove è nato. L’evento è dedicato alla figura di pace rappresentata da Papa Francesco.

L’apertura dell’evento avverrà con la Fanfara Nazionale dei Carabinieri,

INFORMAZIONI:

Dove: piazza dell’Esquilino | Basilica di Santa Maria Maggiore

Orario: dalle ore 20.00 alle ore 24.00

Ingresso: gratuito

Perchè viene sparata la Neve Artificiale a Piazza Santa Maria Maggiore?

Secondo una leggenda, nel 358 d.C.la Madonna apparve in sogno a Giovanni, un nobile patrizio, e alla moglie, che, non avendo figli, avevano deciso di far edificare una chiesa in suo nome e disse loro che un miracolo gli avrebbe indicato il luogo su cui costruirla.
Giovanni, la mattina seguente, corse da Papa Liberio per raccontargli quanto visto e il pontefice confessò di aver avuto la stessa visione e il giorno seguente, recatosi sull’Esquilino, lo trovò coperto di neve.

Il Papa stesso tracciò il perimetro dell’edificio e la Chiesa fu costruita a spese dei due coniugi, divenendo nota come Chiesa di Santa Maria `Liberiana´ (dal nome del Papa) o popolarmente `ad Nives´.

Newsletter

Iscriviti a Funweek ROMA,
ogni settimana il meglio degli
eventi in città!