Manuela Ciunna

Manuela Ciunna

La collaborazione in duo di Manuela e Paride nasce a Roma nel 2017 con la voglia di sperimentare nuovi arrangiamenti e sonorità più moderne attingendo dalla tradizione del Jazz e della Bossa Nova, del Samba in particolare, alla ricerca di un repertorio ricco di ritmo e sonorità cangianti.
Durante il concerto l’attenzione del pubblico verrà catturata dall’interplay continuo fra i due musicisti, la versatilità di Manuela alla voce, chitarra e pandeiro e l’ecletticità di della chitarra di Paride.
Sarà questo il sound del progetto di Manuela Ciunna e Paride Pignotti per il prossimo concerto il 20 Settembre all’ Elegance Jazz Cafè Jazz Club – Roma.
LINE-UP
Manuela Ciunna: Voce, Chitarra e Pandeiro
Paride Pignotti: Chitarra ed effetti
Manuela è una Cantante, cantautrice e chitarrista jazz italiana, vincitrice nell’edizione 2018 dell’importante concorso nazionale Chicco Bettinardi, nella sezione del canto jazz nell’aprile del 2015 ha pubblicato il suo primo CD, registrato in duo con il pianista Seby Burgio, con la partecipazione della sassofonista carioca Daniela Spielmann.
Sempre nel 2015, in duo insieme a Seby Burgio, si è esibita in Israele in occasione della “”Giornata internazionale del jazz”” con spettacoli a Tel Aviv e Gerusalemme.
Nel luglio 2018 inizia la collaborazione con la cantante brasiliana Ana Costa. Nasce così il progetto “Pra gente saborear” che la porterà in concerto a Rio de Janeiro.
Nell’ Aprile 2020 ha pubblicato il secondo album dedicato alla musica brasiliana “O Meu Lugar”.
“Poi c’è Paride Pignotti che mi ha commosso con La nebbia a Napoli, che sembra un brano nato affinchè un giorno potesse arrivare lui ad adagiarlo sulla chitarra.”
(Stefano Bollani – QueBom Cover)
“Ho trovato in lui delle doti rarissime, un senso melodico naturale e un senso musicale molto raffinato, doti che hai e che difficilmente puoi costruire o inventarti.”
(Bebo Ferra – Nuoro Jazz 2015)”
Paride inizia lo studio della chitarra fin da bambino grazie a suo padre.
E’ uno dei 20 musicisti al mondo selezionati per essere ammesso al Master In Contemporary Performance (Global Jazz Concentration) alla Berklee School of Music.
Il suo primo disco solista in quartetto dal titolo “43° Parallelo” registrato con Seby Burgio al Pianoforte, Alessandro Marzi alla batteria e Alberto Fidone al contrabbasso e come special guest il trombettista americano Nate Birkley.
Ed il suo secondo disco dal titolo “Acquamarina” con il chitarrista Jacopo Schiavo che vede la partecipazione di Javier Girotto al Sax e Marco Bruno al Basso acustico.
Nel corso degli anni ha avuto modo di partecipare a numerosi concorsi come “Massimo Urbani”, “Chicco Bettinardi”, “Nuorojazz”, “progetto AIR” e suonare nei principali festival e jazz club italiani e non solo.