Roma, Antonella Elia sbotta contro l’Atac dopo un’ora e mezza di attesa alla fermata del bus Video

"Avete un bel da dire usate i mezzi a #roma. Ci fossero..." Antonella Elia fa sentire la sua voce dopo aver atteso per più di un'ora e mezza alla fermata degli autobus

Non solo emergenza rifiuti. A Roma, neanche i mezzi pubblici sono efficienti. Se ne è accorta anche Antonella Elia che oggi ha pubblicato un video su Twitter per denunciare la logorante attesa di un autobus alla fermata.

Non sono una politica. Solo una #cittadina che dalle 10 sta aspettando il #bus #atac. Avete un bel da dire usate i mezzi a #roma . Ci fossero…” twitta la showgirl, che si riprende mentre infreddolita, insieme ad altri cittadini della capitale, spera di veder arrivare un mezzo pubblico.

LEGGI ANCHE: Sciopero dei mezzi a Roma: ecco il prossimo stop di autobus e metro

Sono qui da un’ora e mezza ma non arrivano i pullman. È uno scandalo, siamo tutti congelati” dice bardata con sciarpa e berretto.

La denuncia postata da Antonella Elia è solo l’ultima di tanti altri video, foto, commenti con cui i romani inondano ormai da tempo i social network per protestare e denunciare i disservizi dell’Atac.

Proprio poche ore fa, un utente segnalava: “Via Boncompagni fermata 73617 in questa selva oscura non si vede l’ombra di un autobus da un quarto d’ora!

Ma il problema del trasporto pubblico a Roma non è solo l’attesa da parte dei cittadini: che dire dei tanti, troppi, autobus incendiati? Ma non solo: “VERGOGNA! Mi sono trovata due giorni fa su un autobus, la conducente ha saltato una fermata prenotata, alle rimostranze di chi sarebbe dovuto scendere, ha reagito con parolacce e guidando come una matta. Da licenziare in tronco. INPUNITI” ha denunciato ad esempio un’altra cittadina romana sempre su Twitter.

E poi ancora: vetture vecchie e inquinanti, continui guasti, ritardi, corse soppresse e scioperi.

Insomma, non c’è da meravigliarsi se gli abitanti della capitali apprezzano sempre meno il servizio offerto dall’Atac: secondo i dati contenuti nella relazione annuale dell’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali, l’indice di gradimento per i bus NEL 2017 è crollato al 39% rispetto al 57,6% del 2009.

(foto @kikapress)

Francesca Caiazzo

Giornalista professionista 'Made in Calabria'. Sorrido alla vita e alle persone. Amo il mare, il cioccolato e il mio lavoro.