Zero Killed, nuovo album strumentale del producer romano Marco Del Bene per parlare di pace in tempi di guerra

Zero Killed: il 21 marzo 2022 esce il nuovo concept album firmato dal musicista e producer romano Marco Del Bene aka Korben Mkdb
-
Zero Killed, nuovo album strumentale del producer romano Marco Del Bene per parlare di pace in tempi di guerra

Parlare di pace in tempo di guerra. È questa l’idea alla base di Zero Killed, il nuovo album strumentale del producer romano Marco Del Bene aka Korben Mkdb.

marco del bene zero killed cover
Marco Del Bene torna con un nuovo disco: il concept album psichedelico ed elettronico Zero Killed. Photo Credits: via HF4

Zero Killed: il nuovo disco di Marco Del Bene

Marco Del Bene, dopo la vittoria al New York Across the Globe Film Festival, presenta il suo nuovo lavoro, Zero Killed. Il disco è un concept album elettronico dalle sonorità industrial, dalle atmosfere distopiche e cinematiche.

In uscita il 21 marzo 2022, il disco riprende i toni di Resilienza2020, conducendo l’ascoltatore in un universo sonoro e visionario dalle numerose contaminazioni. Il musicista gioca coi suoni, disegnando un mondo dai colori piú vari, atmosfere suggestive che guidano l’ascolto verso le riflessioni più profonde sulla contemporaneità.

Non mancano i tratti psichedelici, in undici tracce che si legano in uno storytelling contemporaneo dai titoli emblematici: Close Encounter, Don’t Give Up, Black and White Words, Let’s Get Ready to Run, One by One, Changing Mindset, If The Enemy is YOU, Zero Killed, Get Smile, The Green Power, Evolution. L’essere umano si ritrova con tutta la sua impotenza e frustrazione di fronte ai drammi della Storia, cercando uno spiraglio, una via per guardare oltre.

Ogni traccia di Zero Killed offre dunque un cupo spaccato di quotidiano, ma anche una mano tesa verso la risoluzione della cupezza che attraversa la nostra era. Un’occasione di incontro e dialogo autentico dai passaggi musicali intensi e lirici che ricostruiscono la storia di ciascuno di noi.

Zero Killed è un cammino personale che racconta il sentirsi totalmente disadattati rispetto al mondo che ci circonda – rivela l’autore – Un percorso sonoro dedicato al pensiero distopico che scarnifica ogni nostra purezza e gioia. Una fragilità mentale ed emotiva che nasce dalla confusione interiore ed esteriore prodotta dall’incapacità del riconoscersi nella violenza, mancanza di dialogo, presenza di personalismi assolutisti e assordanti che quotidianamente sovrastano la nostra esistenza generalizzando e semplificando scenari che fanno della complessità la loro drammatica bellezza. Zero KIlled mi ha difeso dal bipolarismo tra pensiero positivo e visione del disastro globale, uno scudo contro l’assenza di una proiezione positiva per il domani. L’intero album è dedicato al dialogo e vede, nella sua traccia finale, la soluzione: Evolution”.

Photo Credits: Marek Dobry 2022, via HF4

Newsletter

Iscriviti a Funweek ROMA,
ogni settimana il meglio degli
eventi in città!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek ROMA,
ogni settimana il meglio degli
eventi in città!