Uovo à pois, quando il dolce si fa alternativo

Foto
Da un anno a questa parte, nella mente del giovane Chef Alberto Paciaroni si nasconde un sogno che sta per diventare realtà a tutti gli […]
-

Da un anno a questa parte, nella mente del giovane Chef Alberto Paciaroni si nasconde un sogno che sta per diventare realtà a tutti gli effetti, una realtà letteralmente dolcissima.

POPCORN GOURMET, A ROMA VANNO A RUBA 

Domenica 29 novembre, infatti, il pasticcere marchigiano inaugura Uovo à pois in Via Matteucci, una pasticceria che strizza l’occhio al gourmet, puntando sulla qualità delle materie prime e reinventando i dolci classici attraverso un uso pressoché totale di ingredienti completamente bio. Info qui

La mission del 26enne, che vanta un curriculum di tutto rispetto tra cui la collaborazione con lo Chef Heinz Beck presso La Pergola del Rome Cavalieri, è quella di proporre un tipo di pasticceria che fino ad oggi sembrava quasi impossibile, eliminando cioè i grassi idrogenati e i prodotti chimici dalle sue gustose creazioni, proponendo soluzioni alternative all’impiego di zucchero, latte e burro e prediligendo farine integrali e elementi naturali al 100%.

Anche i vegani, dunque, potranno finalmente concedersi il piacere di assaporare un semifreddo senza tradire la loro filosofia!

Una sfida impegnativa quella che si appresta a giocare Paciaroni nel suo raffinatissimo Uovo à pois, che, grazie al mix esplosivo di innovazione e attenzione ai dettagli, saprà soddisfare i palati più esigenti. Da gennaio, poi, via ai corsi di cake design, macaron, lievitati e quant’altro, per imparare l’arte della pasticceria 2.0.

Voi, come sempre, fateci sapere quali dolci vi sono piaciuti di più e perché vi ha colpito l’Uovo à pois: basta commentare sulla pagina www.funweek.it/roma.

Guarda la photogallery
Uovo à pois, quando il dolce si fa alternativo
Uovo à pois, quando il dolce si fa alternativo
Uovo à pois, quando il dolce si fa alternativo
Uovo à pois, quando il dolce si fa alternativo
+2