Rome for baby, l’iniziativa per i neo genitori: consulenza e “pacchetto dono” per la cura dei bimbi

Rome for baby è una nuova iniziativa prevista nella Capitale per tutte le famiglie con i bambini appena nati: di cosa si tratta
-
loading

Rome for baby è la nuova iniziativa dedicata a tutti i neogenitori: il mondo dell’infanzia sta molto a cuore all’amministrazione romana ed il progetto è stato promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Salute di Roma Capitale in collaborazione Farmacap. Si tratta di un insieme di attività volte ad aiutare a supportare le famiglie con i bambini appena nati o poco più grandi che hanno bisogno di aiuto da un punto di vista formativo ed economico.

LEGGI ANCHE:– E’ la farmacia più antica di Roma: ecco come visitarla

Rome for baby, attività e pacchetti previsti per i neogenitori

Rome for baby è un progetto nato per far sì che le nuove famiglie vivano in modo equilibrato e senza difficoltà dopo la nascita del bambino. Quindi si riferisce ai neogenitori che nei primi mesi di vita dei figli, possono trovarsi in situazioni delicate ed hanno bisogno di essere supportati e aiutati. Farmacap raggiunge un numero elevato di persone ed è per questo che il piano previsto vuole arrivare ad aiutare circa 1500 famiglie, almeno per un primo momento.

I servizi messi a disposizione da Farmacap sono:

  • Consulenza psicologica, informazione e accompagnamento nella cura del bambino. Interventi per baby blues/maternity blues o depressione post-partum; sostegno alla genitorialità.
  • Orientamento e informazione: aiuti per il sostegno economico per la prima infanzia; orientamento ai servizi esistenti di Roma Capitale.
  • Consulenza antisids, Sindrome della morte improvvisa del lattante, svolta da farmacisti attraverso colloqui di formazione e informazione sui fattori di rischio, azioni e comportamenti utili a prevenire tale situazione.

Inoltre, si prevede una distribuzione di un pacchetto dono volto alla cura dei bimbi e una Gift Card di 40 euro, in alcuni casi particolari il valore può arrivare a 80 euro. Tale eccezione riguarda situazioni di fragilità e i soldi possono essere usati per comprare prodotti destinati alla prima infanzia: alimenti, articoli per l’igiene del bambino o della mamma o sanitari come termometri, aerosol, tiralatte, biberon.

FOTO: SHUTTERSTOCK

Newsletter

Iscriviti a Funweek ROMA,
ogni settimana il meglio degli
eventi in città!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek ROMA,
ogni settimana il meglio degli
eventi in città!