Meteo Roma, neve prevista nelle primissime ore di Lunedi 26 Febbraio

Neve a Roma oggi o domani? Atteso per oggi 25 Febbraio l’arrivo del Burian, la nuova ondata di gelo che porterà un brusco calo delle […]
- - Ultimo aggiornamento
loading

Neve a Roma oggi o domani?

Atteso per oggi 25 Febbraio l’arrivo del Burian, la nuova ondata di gelo che porterà un brusco calo delle temperatura. A Roma per questa domenica le previsioni meteo indicano temperature comprese tra minima di 1°C e la massima di 15°C  con piogge a tratti in giornata. Tra la tarda serata e la notte, la pioggia diventerà neve, con fiocchi fino alla mattina successiva lunedi 26 Febbraio.

Si parla già di freddo record con un crollo delle temperature in tutta Italia: si tratterebbe dell’ondata di freddo più intensa dopo quella del 1985, non tanto per fenomeni previsti (piogge, neve), quanto piuttosto per le temperature minime raggiunte.
Nel centro Italia i giorni più freddi saranno il 25, 26, 27 e 28 Febbraio 2018 con elevata probabilità di nevicate anche in pianura.

Le temperature saranno da ‘giorni della merla’, che di solito sono gli ultimi di gennaio e dunque in ritardo di un mese.

Nella giornata di Lunedì 26 febbraio si verificherà la giusta combinazione umidità-freddo, tale da favorire una nevicata anche a Roma.

Secondo alcuni schemi matematici si prevede che potrebbero cadere fino a 5/10 cm di neve sulla Capitale.

Allerta meteo avverso

24-02-2018

Dalla serata di ieri, e per le successive 24-36 ore, si prevede sul Lazio il persistere di precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità e forti raffiche di vento. Possibili mareggiate lungo le coste esposte.

Questo è anche il weekend del Burjan: in previsione del grande freddo, e della possibilità di ghiaccio e neve, si è riunito un tavolo tecnico con tutti gli uffici capitolini coinvolti, i Municipi e le società dei pubblici servizi (vedi la notizia del Campidoglio).

Con ordinanza sindacale numero 28 del 23 febbraio, è stato disposto il prolungamento dell’orario di riscaldamento consentito. L’ordinanza prevede che sull’intero territorio della città, dalle ore 12.00 della giornata di domenica 25 febbraio 2018 fino al perdurare delle condizioni meteorologiche avverse, la durata giornaliera di attivazione massima degli impianti per la climatizzazione invernale possa essere estesa fino a 18 ore giornaliere. Il prolungamento del riscaldamento è consentito fra le 5 e le 23 di ciascun giorno e la temperatura massima nei singoli ambienti riscaldati non dovrà superare i limiti fissati dalla normativa di riferimento.

Coordinate dalla Protezione Civile di Roma Capitale, continuano le riunioni del tavolo tecnico per il coordinamento delle attività organizzative, di monitoraggio e pronto intervento a cui partecipano i responsabili di  tutti gli uffici competenti, con l’ulteriore ricognizione delle dotazioni disponibili per fronteggiare l’eventualità di neve e ghiaccio e l’emanazione delle disposizioni necessarie ad assicurarne la distribuzione sul territorio cittadino, in relazione all’evolversi delle previsioni meteo: scorte di sale, mezzi dedicati al pronto intervento, squadre di operatori e volontari, rafforzamento del piano freddo con un tavolo specifico dedicato alle misure di accoglienza alle persone senza dimora e in condizioni di fragilità. Le disposizioni previste con l’ordinanza 189/2017 firmata a dicembre scorso dalla Sindaca Virginia Raggi sono in corso d’implementazione”. Lo scrive in una nota il Campidoglio.

Maltempo, A24 e A25: le indicazioni di Strada dei Parchi

“L’arrivo di un fronte di aria gelida proveniente dalla Lapponia potrebbe determinare, a partire dal pomeriggio di domenica 25 febbraio, un drastico cambiamento delle condizioni atmosferiche, con abbassamento delle temperature e conseguente pericolo di ghiaccio e nevicate sull’Appennino e sulle zone adriatiche”. Lo scrive, in una nota, la società Strada dei Parchi, che gestisce le autostrade A24 e A25.

“Nella giornata di domenica – prosegue il comunicato – le nevicate, inizialmente deboli sulle tratte interne abruzzesi, tenderanno a calare progressivamente fino a quote pianeggianti sulla costa adriatica, entro la fine della giornata. Per lunedì 26 si prevedono ulteriori nevicate, anche intense, fino a livello del mare su Abruzzo e sui settori orientali e meridionali del Lazio, con possibili accumuli al suolo consistenti. Anche nelle giornate di martedì 27 e mercoledì 28 il quadro termico resterà all’insegna del gelo diffuso, con temperature in pianura costantemente al disotto dello zero e punte di gelo intenso nelle tratte interne, particolarmente in quota, con possibile formazione di ghiaccio sul manto stradale.

“Come stabilito dal Piano Neve Operativo, condiviso con la Polizia Stradale e con le Prefetture territorialmente competenti e in funzione dell’effettiva evoluzione dei fenomeni nevosi, potrebbero essere attivati provvedimenti di regolazione del traffico con il fermo dinamico dei mezzi superiori a 7,5 tonnellate ed il loro accumulo.

“Strada dei Parchi consiglia i viaggiatori di mettersi in viaggio sulle autostrade A24 ed A25 solo dopo essersi informati sulle effettive situazioni metereologiche in corso e sulle reali condizioni della circolazione in autostrada.

“Inoltre, si raccomanda prudenza ai conducenti e si invitano i viaggiatori ad adottare particolari misure precauzionali: dotare il veicolo di catene a bordo o di pneumatici da neve; partire con piccoli generi di conforto a bordo in particolare se si viaggia con bambini; non ingombrare la corsia di emergenza e favorire il passaggio dei mezzi operativi e di soccorso; adeguare lo stile di guida alle condizioni della strada e mantenere opportune distanze di sicurezza dai mezzi che precedono; porre la massima attenzione ai messaggi dei cartelli a messaggio variabile; ascoltare Isoradio (103.3), RTL 102.5 o altre emittenti dedicate per gli aggiornamenti sulla effettiva evoluzione dei fenomeni meteorologici, al fine di poter scegliere eventuali percorsi alternativi. Visitare il sito www.stradadeiparchi.it e i canali Twitter e Facebook di Strada dei Parchi per aggiornamenti in tempo reale sulle condizioni meteo e viabilità delle autostrade A24-A25″.

 

Neve a Roma il giorno di San Valentino

È allerta neve nel Lazio sopra i 200-400 metri con «apporti al suolo deboli» .

Secondo il bollettino emesso dal Centro Funzionale Regionale, sulla base di quanto reso noto da Dipartimento di protezione civile, fiocchi di neve potrebbero cadere a Roma proprio il giorno di San Valentino.
La città imbiancata  renderebbe sicuramente ancora più romantica questa giornata.

Alle ore 9.00 sono caduti i primi fiocchi a Grottaferrata e su Monte Compatri, alle porte di Roma.
Venti minuti dopo sono iniziati a volteggiare alcuni fiocchi anche a Monte Mario e a Viale Mazzini.
Nevischio anche a Ponte Milvio.

«La Sala Operativa Permanente – si legge in una nota della Regione Lazio- ha diffuso l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555».