Meteo weekend Roma e Lazio, il freddo non demorde

Il freddo non demorde, faticherà ancora ad abbandonare l’Italia dal weekend e per buona parte della prossima settimana. Dal fine settimana saremo quasi giunti a […]
-
Meteo weekend Roma e Lazio, il freddo non demorde

Il freddo non demorde, faticherà ancora ad abbandonare l’Italia dal weekend e per buona parte della prossima settimana.

Dal fine settimana saremo quasi giunti a metà marzo con gli ultimi giorni trascorsi nel Lazio all’insegna del tempo meteorologico variabile tra: spazi di sereno, piogge persistenti e qualche temporale pomeridiano da inizio stagione primaverile.

Da venerdì 12 una debole perturbazione lambirà le regioni settentrionali italiane, dando origine ad una circolazione ciclonica che rimarrà attiva per tutto il weekend rinnovando dell’instabilità al Nord-Est e sulle regioni centrali soprattutto versante Adriatico.

Venerdì aumenterà la nuvolosità, con piogge sparse al mattino con graduale intensificazione dei fenomeni entro la tarda sera/notte.

Nel corso della mattinata di sabato 13 marzo l’onda frontale della perturbazione traslerà sulle regioni meridionali, lasciando spazio a un parziale miglioramento del tempo su tutto il Lazio con periodi di cielo sereno o al più poco nuvoloso.

Temperature gradevoli nella norma e senza variazioni di rilievo.

Nevicherà esclusivamente in alta montagna dalla notte di venerdì e le primissime ore di sabato oltre i 1800 metri di quota.

Nel centro Italia gli eventi di pioggia saranno più isolati e connessi ad una ventilazione di Maestrale su tutti i bacini tirrenici, compreso quindi il Lazio.

La forte ventilazione Nord-occidentale sarà accompagnata anche da un calo delle temperature massime dalla tarda mattina/pomeriggio di domenica 14 marzo.

 

Una perturbazione secondaria attraverserà tutta la penisola, specie dal pomeriggio di domenica quando subentreranno correnti sempre più fredde.

 

Sono attese delle deboli nevicate in montagna a quote medio-alte dai 1000 metri di altezza nella provincia di Rieti, sui Simbruini ad Est di Roma e sui rilievi di Frosinone (Alta Ciociaria, Monti Ernici e le Mainarde).

I forti venti saranno accompagnati per di più dalle mareggiate che interesseranno le sezioni costiere della Maremma, Civitavecchia, Agro Romano, coste Pontine e le isole compreso il Golfo di Gaeta.

TENDENZA PROSSIMA SETTIMANA

La prossima settimana proseguirà in compagnia dei venti Nord-orientali freddi da Grecale che manterranno le temperature al di sotto della media di circa 4/5°C.

Lunedì il tempo sarà stabile e soleggiato, ma con aria fredda e secca che favorirà delle deboli nevicate coreografiche e/o da sfondamento appenninico sulle province interne dalla notte e le prime ore di martedì 16 marzo.

Tra martedì 16 e mercoledì 17 marzo la tendenza meteorologica generale inizia a stimare un’aggiuntiva deviazione meridiana delle correnti artiche, dovuta all’espansione presso le alte latitudini atlantiche di un massiccio promontorio anticiclonico con massimi di pressione sull’Islanda e la Groenlandia meridionale.

Tale configurazione potrebbe determinare una prolungata fase fredda e temperature sotto la norma su tutto il Mar Mediterraneo centro-occidentale in linea di massima fino al termine della seconda decade del mese.

Restate sintonizzati attraverso i bollettini giornalieri e i canali social Meteo Lazio: Facebook e Instagram