METEO WEEKEND a suon di PERTURBAZIONI PRIMAVERILI tra PIOGGIA e NEVE

Per tutto il weekend si manterrà questa dinamicità primaverile con un clima fresco alternato a periodi piovosi. Il campo di pressione in Europa risulta ancora […]
-
METEO WEEKEND a suon di PERTURBAZIONI PRIMAVERILI tra PIOGGIA e NEVE

Per tutto il weekend si manterrà questa dinamicità primaverile con un clima fresco alternato a periodi piovosi.

Il campo di pressione in Europa risulta ancora caratterizzato dalla presenza una circolazione interciclonica, ovvero da delle zone di alta pressione molto brevi tra più sistemi depressionari instabili costantemente attivi tra l’Europa centro-orientale e occidentale.

Motivo per il quale da diversi giorni continuiamo a rilevare nel Lazio delle condizioni meteo altalenanti: mattine soleggiate e temperate con repentini cambiamenti dal primo pomeriggio. Tra nuvolosità in aumento, locali precipitazioni e addirittura delle nevicate durante le ore notturne.

Stiamo vivendo delle giornate meteorologiche difficilmente prevedibili dove la variabilità atmosferica regna sovrana.

Dopo le piogge e le nevicate di mercoledì 14 e giovedì 15 aprile l’aria rimarrà fresca con la pressione al suolo che andrà appena appena ad aumentare specie sul Lazio meridionale e la Campania.

Venerdì ci attende una giornata meno piovosa con temperature stazionarie ad eccezione di una debole ripresa nei valori termici massimi. Un aumento termico di poco conto (circa +1/+2°C) laddove potrebbero insistere dei soleggiamenti più accentuati intervallati sempre da della nuvolosità stratiforme.

Da sabato 17 aprile una blanda circolazione di bassa pressione risalirà sul Mediterraneo passando dalle coste della Tunisia fino a raggiungere il Mar Ionio centrale.

Tale perturbazione allontanandosi verso la Grecia dal pomeriggio di sabato farà affluire dell’aria fredda e secca di Levante e Grecale su buona parte dell’Italia centrale, con delle precipitazioni che riguarderanno il comparto adriatico e delle deboli nevicate al confine abruzzese.

Possibili degli sfondamenti tra i Simbruini e le Mainarde con quota neve in abbassamento dalla sera indicativamente sui 1.100-1.200 m s.l.m.

Piogge molto isolate potrebbero estendersi nel pomeriggio anche tra le province di Latina e Frosinone.

Domenica 18 aprile dalla mattina saremo raggiungi da una nuova perturbazione che porterà delle prime piogge sparse da deboli a moderate (stando alla classificazione delle precipitazioni) lungo le zone costiere.

Dal pomeriggio le precipitazioni aumenteranno con possibili piogge localmente a carattere di rovescio tra l’Agro Romano e gran parte delle zone interne laziali: Rieti, Valle dell’Aniene e Frusinate.

I fenomeni appariranno meno diffusi sulla Tuscia e le coste meridionali del basso Lazio.

La ventilazione sarà da debole a moderata con mari da poco mossi a mossi.

TENDENZA PROSSIMA SETTIMANA

Dalla prossima settimana la tendenza meteorologica generale allontanerà risolutivamente la perturbazione del weekend verso i Balcani.

Da lunedì 19 aprile l’atmosfera resterà in ogni caso instabile con giornate soleggiate al mattino e possibili temporali termoconvettivi nel pomeriggio.

Quindi si rinnoverà dell’instabilità con i classici temporali a sviluppo diurno caratteristici della stagione.

Per un miglioramento più decisivo forse ci toccherà attendere la metà della prossima settimana.

Tutti i dettagli nei bollettini giornalieri e attraverso i canali social Meteo Lazio: Facebook ed Instagram per le foto.