Io non odio presenta “Le parole contro l’odio” al Teatro Argentina

Nuovo appuntamento con il progetto "Io non odio". Tantissimi gli ospiti - fra cui Frankie HI NRG MC, Claudio Di Biagio e Michela Giraud.
-
loading

Per il progetto “Io non odio” – promosso dalla Regione Lazio – il 27 Novembre gli studenti del Lazio hanno partecipato ad una giornata di musica, parole e confronto al Teatro Argentina di Roma, dal titolo “Le parole contro l’odio”.

Ospiti Frankie HI NRG MC, Paolo Di Paolo, Claudio Di Biagio, Matteo Caccia, Michela Giraud, Benedetta Tobagi. La conduzione della giornata è stata affidata a Cristina Chinaglia.

L’evento, introdotto da Giovanna Pugliese (Assessora al Turismo e alle Pari Opportunità Regione Lazio) e Giorgio Barberio Corsetti (Direttore del Teatro di Roma), ha l’obiettivo di stimolare riflessioni e confronto sul tema dell’utilizzo della parola.

“Le parole contro l’odio”: dagli haters sul web al confronto faccia a faccia

Ad ogni ospite di Io non odio è stata affidata una coppia di sostantivi. Gli studenti hanno dialogato con lo scrittore Paolo Di Paolo su Pregiudizio / Scoperta; con la giornalista Benedetta Tobagi sulle parole Gentilezza / Rabbia (un binomio da lei definito “la strana coppia”). E ancora, con l’attore Matteo Caccia su Paura / Coraggio.

Frankie HI NRG MC, al secolo Francesco Di Gesù, si è espresso sulle parole Solitudine / Diversità esibendosi con la sua canzone “Pedala”. In chiusura regala al pubblico il live di un brano iconico della sua produzione: “Quelli che ben pensano”. Ai nostri microfoni rivela

<<Non so perchè mi abbiano affidato queste parole (…) tuttavia mi sono trovato molto a mio agio a scrivere un breve speech che raccontasse come legando questi due termini si rappresenta bene se’ stessi ma non il resto del mondo>>

Rivolgendosi alla platea, il celebre rapper e cantautore ha viaggiato attraverso un’intera costellazione di tematiche – famiglia, amicizia, nuove tecnologie, autostima e fiducia negli altri – con tono amichevole e parole pungenti, strappando risate e molte domande a fine incontro.

LEGGI ANCHE >>> Michela Murgia all’Auditorium: “Istruzioni per diventare fascisti”

Risate, applausi e domande sono state riservate anche all’attrice e stand up comedian Michela Giraud, che ha affrontato le parole Altro / Incontro con il suo inconfondibile stile.

<<Analizzo attraverso il mio monologo qual è stato il mio incontro con “l’altro” – con quella che poi, rispetto al canone sociale, è “la diversità”>>

Il regista e youtuber Claudio Di Biagio – con le parole Tolleranza / Diffidenza – decide di abbattere le barriere con la platea e scende dal palco. Parla agli studenti guardandoli in faccia, fa domande dirette riflettendo sulla sua esperienza di comunicazione attraverso i social. Un tema attualissimo e che impatta sulla quotidianità delle nuove generazioni.

<<L’educazione alle parole, alla comunicazione e – nel mio caso – all’utilizzo di internet, credo sia fondamentale (…) dovrebbe essere una materia scolastica (…), i ragazzi devono avere coscienza “dell’arma” che hanno in mano>>

Gli appuntamenti contro l’odio nelle scuole del Lazio

È nell’assenza della cultura del rispetto per l’altro che nasce l’odio e si propaga nelle sue diverse forme. Per una cultura della convivenza, della parità e del reciproco riconoscimento, Io non odio porta nelle scuole di Roma e del Lazio progetti artistici di varia natura.

Il progetto – promosso dalla Regione Lazio – Assessorato Turismo e Pari Opportunità, con l’Assessorato Lavoro e nuovi diritti, Formazione, Scuola e diritto allo studio universitario e in collaborazione con la struttura Progetti Speciali – propone percorsi di avvicinamento e sensibilizzazione con l’obiettivo di creare una rete contro la violenza negli istituti del Lazio.