Envoy, i vincitori di LAZIOSound debuttano con il nuovo singolo

Foto
Esce Backwards, il singolo di debutto degli Envoy, vincitori di LAZIOSound, il contest promosso da Regione Lazio
- - Ultimo aggiornamento

Il 12 ottobre 2021 è uscito Backwards, il singolo di debutto degli Envoy, vincitori di LAZIOSound, il concorso-contest promosso da Regione Lazio. Si tratta dell’esordio assoluto del giovane gruppo, per un sound minimalista e fortemente influenzato dal mondo alternative British, con un piglio meditativo profondo.

LEGGI ANCHE — Mozart rivive al Parco degli Acquedotti: da LAZIOSound il pluripremiato Quartetto EOS

envoy backwards laziosound regione lazio
Vincitori di LAZIOSound, il concorso-contest promosso da Regione Lazio, gli Envoy esordiscono con il singolo Backwards, un brano ricco di influenze e sperimentale, ispirato soprattutto dal sound dell’alternative britannico. Photo Credits: LAZIOSound Regione Lazio

Backwards: il primo singolo degli Envoy

Backwards è un brano ricco di influenze, di suoni minimalisti elettronici, con riferimenti anche al mondo trip hop. L’atmosfera è riflessiva e dai tratti distopici, con note ambient ma capace di infondere un certo ottimismo che parte dal profondo. Le sue tracce sono state registrate completamente in analogico, con un occhio a band storiche della fine del secolo scorso, come U2, Blur, Massive Attack e Radiohead.

Backwards per noi è più di una semplice canzone, è il nostro biglietto da visita – hanno spiegato gli Envoy in occasione dell’uscita del brano – un modo per dire per la prima volta, a chi non ci ha mai ascoltato, chi siamo. È ciò che ha fatto nascere questo progetto. È la somma di tutte le nostre influenze musicali, e di tutte le idee che abbiamo sempre cercato di portare avanti”.

“Backwards non è solo una canzone, ma il nostro biglietto da visita”

Il trio degli Envoy è formato da tre membri giovanissimi: Enrico, Luc e Carlo. Tre giovani talenti che, influenzati dalla musica internazionale, riescono a fondere le loro tantissime anime in composizioni che, come Backwards, riescono a toccare nel profondo l’anima dell’ascoltatore.

Si è vittime di un mondo che riusciamo sempre meno a capire – dicono ancora gli Envoy – intrappolati in una routine fatta di caos, frenesia e luci al neon, mentre ciò che è intorno a noi si trasforma a velocità sempre più inimmaginabili. Backwards indaga sull’insofferenza e sul disagio portati dalla società iper accelerata in cui viviamo. È un invito a fermarsi e riflettere su ciò che veramente è importante, e che spesso viene perso di vista”.

Photo Credits: LAZIOSound Regione Lazio

Guarda la photogallery
LAZIOSound: esce il primo singolo dei vincitori, gli Envoy
Backwards: il primo singolo degli Envoy
“Backwards non è solo una canzone, ma il nostro biglietto da visita”
+1