A Marino apre il primo pub con griglia all’americana

Roma Beer Company a Marino, il primo pub con griglia all’americana dei Castelli Romani Salvatore Testagrossa e Patrick La Rocca presentano il loro nuovo locale, incentrato […]
- - Ultimo aggiornamento
A Marino apre il primo pub con griglia all’americana

Roma Beer Company a Marino, il primo pub con griglia all’americana dei Castelli Romani
 
Salvatore Testagrossa e Patrick La Rocca presentano il loro nuovo locale, incentrato su birra e affumicature lente: un occhio strizzato agli States, senza dimenticare la tradizione italiana

LEGGI ANCHE: Strade anomale, tra Ariccia e Rocca di Papa si snoda la salita ihttps://www.funweek.it/roma-news-curiosita-eventi/strade-anomale-tra-ariccia-e-rocca-di-papa-si-snoda-la-salita-in-discesa/n discesa

Aperti a marzo, ma finalmente a pieno regime dopo essersi messi alle spalle le varie restrizioni, i ragazzi di Roma Beer Company a Marino sono pronti a presentarsi al grande pubblico. Un format che parte dalla birra, ma che ha una forte componente food, grazie alla presenza di Salvatore Testagrossa, già visto ai fornelli di Convoglia, Baccano, La Zanzara e Centro. Dopo anni da “chef di”, infatti, Salvatore Testagrossa ha deciso di dar vita alla sua prima esperienza da solista, con la collaborazione del socio e amico Patrick La Rocca, che si occupa della sezione beverage.
 
Locale con apertura all day long, dal pranzo al dopocena, con spazi ampi e ben distanziati (350 metri quadrati per 140 sedute). Roma Beer Company porta ai Castelli un format che strizza l’occhio ai barbecue all’americana, con grande attenzione alle affumicature e alle marinature con i rub, i mix di spezie. Affumicature e cotture lente alla brace, che si ritrovano anche nei piatti più tradizionali della sezione “italica”, compresa la pasta e la pizza, i cui condimenti passano tutti per la griglia. “Un barbecue americano con lo stile italiano – lo definisce Testagrossa – rivisitato in maniera più elegante e basato su ingredienti di prima scelta”. 
 
Punta di diamante la carne, fra le quali la manzetta prussiana Sashi, che viene lavorata sia da cruda per le tartare (da assaggiare la Tartare Carbonaratagliata al coltello e guarnita con uovo montato alla carbonara, vele di pecorino soffiato, bacon croccante e pepe cambogiano), che nelle lunghe cotture al barbecue, per sfruttarne a pieno i sapori e le qualità organolettiche. Per gli amanti della carne, l’imbarazzo della scelta fra Rib Eye Picanha, ma anche variazioni su altri tipi di carne come il 1/2 Galletto alla Beer Company, da accompagnare magari a un contorno di patate al forno o alla padellaccia di verdure alla brace. E per chi preferisce il pesce, c’è il Polpo alla brace.
Con una griglia come questa, non poteva mancare il focus sugli hamburger, il cui pane è rigorosamente home made e che approfittano della brace sempre accesa. Qui si spazia dal più classico Royal Burger (con manzo, cheddar, lattuga, pomodoro, bacon croccante e cipolle in tempura) al divertente Fantozzi burger (con frittatina di patate con bacon e cipolla, provola affumicata e majo al peperoncino), passando per il Vegan Burger, con hamburger di piselli
 
L’anima più italica è rappresentata dalla pizza, preparata con farine lavorate a pietra, lievitazione di minimo 48 ore e stesura fatta a mano, con un risultato che è un ibrido fra romana e napoletana. I condimenti sono ricchi e particolari e passano spesso per la brace, donando quel sapore di affumicatura che rende uniche queste pizze. Lo stesso dicasi per le paste fatte in casa, vera passione per lo chef, che negli anni ha affinato le tecniche imparate dalla mamma, con i processi da cucina professionale. Un esempio è la Fettuccella di prezzemolo con vongole veraci, in cui le vongole sono fatte aprire sulla griglia.
 
Per quanto riguarda la sezione beverage, Patrick La Rocca seleziona le birre, di cui 10 alla spina a rotazione, oltre a una novantina in bottiglia. “Spaziamo molto su tutte le tipologie di birre, dalle lager tedesche, alle birre belghe, ma anche proposte più particolari come le australiane e le danesi“. Grande interesse anche per i vini, specialmente quelli locali, dal momento che Marino è riconosciuta come la città del vino. A questo si aggiunge una drink list che spazia dai cocktail classici a quelli signature, che partono dal bancone dedicato e che sono protagonisti all’ora dell’aperitivo (10€ con selezione di salumi/formaggi e assaggi di fritti e pizza). Fra questi i freschissimi tiki cocktail, dedicati alla stagione estiva, come lo Zombie 1950 (Rum mix, succo di lime, succo di ananas, sciroppo passion fruit e bitter angostura) o il The Last Tango (Tequila Espolon Reposado, spiced rum Sailor Jerry, sciroppo di lampone, sciroppo di cannella, succo di arancia, bitter chocolate).  
 
Bio Salvatore Testagrossa
Da 30 anni in cucina, dopo diverse esperienze all’estero fra Regno Unito e Francia, è tornato a Roma, dove ha partecipato all’apertura di Convoglia, il ristorante che ha preceduto il Mercato Centrale nella Cappa Mazzoniana a Termini. Qui ha lavorato con Alessandro Cecere, che considera suo mentore. Da lì, fra aperture e cambi in corsa ha rivestito ruoli importanti nelle cucine di locali notissimi nel panorama romano: Baccano, La Zanzara, Vos, Centro e Maestro. Con Beer Company realizza il sogno di aprire un locale suo. 
 

ORARIO
Aperti tutti i giorni dalle 12.00 – 2:00 
 
CONTATTI
Roma Beer Company Marino
Via Antonio Fratti, 21 
00047 Marino
tel: 06 4977 9405
info@romabeercompanymarino.it
www.romabeercompany.it/
Facebook: @rbcmarino
Instagram: @rbcompanymarino