E’ morto l’ultimo rinoceronte bianco: per cercare di salvare la specie anche un account Tinder Foto - Video

Aveva 45 anni e viveva in una riserva naturale in Kenya: ora al mondo restano solo due esemplari femmine e fino ad oggi la fecondazione assistita non ha funzionato. Per finanziare le ricerche Sudan aveva anche un account su Tinder

E’ scomparso a 45 anni l’ultimo rinoceronte bianco settentrionale: si trovava all’Ol Pejeta Conservancy, una riserva naturale in Kenya, e si chiamava Sudan.

Il povero Sudan è stato soppresso lunedì, dopo un mese di malattia legato alla sua età avanzata: la decisione dei medici è stata inevitabile, per evitare all’animale inutili sofferenze. La grande tristezza legata all’addio di Sudan si mescola alla preoccupazione: si tratta di una specie in estinzione, di cui al momento esistono solo due esemplari femmine.

QUESTA FOTO HA FATTO IL GIRO DEL WEB: SCANDALO PER IL LUOGO DOVE E’ STATA SCATTATA

I veterinari del parco hanno conservato il DNA di Sudan per tentare una procreazione assistita, ma i tentativi in passato non sono mai andati a buon fine e nessuna delle due esemplari femmina era riuscita a rimanere incinta.

Per finanziare la ricerca sulla procreazione assistita dei rinoceronti nel 2017 era stato creato per Sudan un account sulla popolare app Tinder, dove era sponsorizzato come lo scapolo più desiderabile del mondo: purtroppo nel frattempo il rinoceronte è morto e ora i tentativi andranno avanti con una difficoltà in più.

Il rinoceronte bianco è una delle tante specie nel mondo ad un passo dall’estinzione: il fotografo Joel Sartore ha realizzato un commovente archivio fotografico, chiamato Photoark, di tutte le specie a rischio nel mondo. Al momento l’esposizione è ancora visitabile all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

 

Guarda la photogallery
Rinoceronte bianco
Rinoceronte bianco
Rinoceronte bianco
Rinoceronte bianco
+2
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!