Principe George, compleanno amaro per lui: rischia di non essere più il Re a causa di questa regola reale Foto - Video

Compleanno amaro per il Principe George che rischia di non essere più il Re a causa di una regola reale davvero particolare. Ecco cosa potrebbe succedere

Il 22 luglio il principe George festeggia il suo sesto compleanno. Un momento di gioia per tutta la famiglia reale inglese, ma che nasconde un amaro retroscena: il primogenito di William e Kate Middleton potrebbe non essere più l’erede al trono per via di una regola piuttosto bizzarra. Ma cosa si nasconde in realtà dietro questa strana ipotesi?

LEGGI ANCHE: — Il principe George E il ‘misero’ regalo per il bambino: cosa ha ricevuto

Compleanno del principe George: ecco perché potrebbe perdere il trono

Nato il 22 luglio 2013, il piccolo George è in teoria il terzo in linea di successione per il trono britannico. Davanti a lui ci sono soltanto il nonno Carlo e il padre, il principe William. Tuttavia, dai meandri delle complesse tradizioni reali, è appena venuta fuori una regola che sembra mettere in discussione una realtà che davamo praticamente per scontata.

Spesso infatti si trascura che il sovrano d’Inghilterra non è solo il capo di Stato del Regno, ma è anche a capo delle Forze Armate e della Chiesa d’Inghilterra.

Proprio quest’ultima caratteristica è molto importante nel nostro caso, in quanto negli antichi atti del Bill of Rights (1689) e dell’Act of Settlement (1701) è specificato chiaramente che il sovrano deve appartenere obbligatoriamente al culto anglicano, che ha natura cristiana protestante.

Proprio per questo motivo, agli eredi al trono non è permesso sposare persone di altre religioni, soprattutto cattoliche, né allontanarsi dalla religione stessa.

Se George vuole diventare re non dovrà allontanarsi dalla religione anglicana

Questo fa sì che il piccolo George dovrà stare molto attento: se da adulto dovesse innamorarsi di una ragazza cattolica, decidere di cambiare religione o addirittura proclamarsi ateo, perderebbe tutti i suoi diritti sul trono.

In realtà, un trucco ci sarebbe e basta guardare agli avvenimenti più recenti: Meghan Markle è statunitense, quindi di religione protestante ma non anglicana. Prima di sposare il principe Harry, decise di convertirsi alla religione anglicana in segno di rispetto nei confronti della Regina.

Pertanto, il principe George è avvertito anche si trova ancora al suo sesto compleanno: se vuole rimanere lui l’erede al trono dovrà seguire un percorso religioso particolarmente rigido e dalla ben poca libertà.

Foto: Kikapress

principe george compleanno trono re erede principe william gay figli
Guarda la photogallery
+1

Giuseppe Guarino

Redattore appassionato di Sport, Videogame, Cinema, Cultura e Società

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!