‘Meglio magre, deperite che cicciottelle’, Manuela Arcuri e il body shaming: cosa svela su Instagram

Foto
L'attrice appoggia la battaglia di Vanessa Incontrada e rispondendo ad un commento di una follower fa emergere una scomoda verità sul mondo della tv, che forse sta cambiando proprio adesso
- - Ultimo aggiornamento
loading

E’ già entrata di diritto se non nella storia del costume italiano, almeno in quella dello spettacolo televisivo dei secondi anni 2000: la cover di Vanity Fair con la bella Vanessa Incontrada nuda ha raggiunto esattamente il suo scopo, quindi ha creato dibattito ed ha infiammato gli animi, mettendo sul piatto esattamente quello che Vanessa voleva, cioè il bodyshame.

LEGGI ANCHE: — ‘Prendevo anfetamine per restare magra’, l’attrice solo ora confessa il suo dramma. Cosa faceva per fare l’attrice

Una parola diventata tristemente nota in questi tempi scanditi dai social network e che rappresenta l’ondata di insulti sull’aspetto fisico a cui donne ed uomini vengono sottoposti sui social (ma non solo) se appena il loro aspetto si discosta dai canoni di bellezza oggi considerati accettabili.

Manuela Arcuri bodyshaming, ecco cosa ha scritto su Instagram

Molte donne del mondo dello spettacolo sono entrate nel dibattito per appoggiare Vanessa Incontrada ed una di queste è stata Manuela Arcuri, bellezza mediterranea che negli anni, inevitabilmente, ha visto cambiare il suo corpo e si è dovuta difendere dagli attacchi di chi glielo faceva notare.

View this post on Instagram

Ieri sono stata ospite di @storieitalianerai e abbiamo parlato di Body shaming. Purtroppo nel 2020 ancora non si accetta la donna per come è, imperfetta, morbida, con qualche ruga o con un corpo che si trasforma semplicemente dopo una gravidanza. Smagliature, cellulite e altri “segni” sono estetici e non hanno nulla a che vedere con chi siamo, cosa diciamo e come agiamo. Sembra un ovvietà ma non lo è. Non dobbiamo avere paura di mostrarci come siamo ma accettarlo (si vale anche per me) e se un @vanityfairitalia ti dà la possibilità di farlo allora significa che le cose forse stanno cambiando. Sono piccoli passi che diventerebbero enormi se lo capissero tutti. Se diventasse normalità, consuetudine senza dover nascondere una parte di noi! Brava @vanessa_incontrada grazie ancora @eleonora_daniele_official ❤️💪🏼👸🏻 #grlpwr #womenpower #mom #motivation #mammefelici #wwfitalia

A post shared by Manuela Arcuri (@manuelaarcuri_official) on

Non dobbiamo avere paura di mostrarci come siamo ma accettarlo (si vale anche per me) e se un @vanityfairitalia ti dà la possibilità di farlo allora significa che le cose forse stanno cambiando”, ha scritto Manuela nel post. Ma è nella risposta ad uno dei suoi follower che l’attrice ha confessato come stanno effettivamente le cose, secondo lei, nel mondo dello spettacolo:

“E’ vero che se prendi peso non lavori in tv non ti mettono in prima serata. Aimè: meglio magre deperite che cicciottelle”, ha scritto Manuela Arcuri. Una realtà molto triste e grave, che però la stessa esperienza di Vanessa Incontrada per fortuna sembra smentire: con la sua bellissima fisicità è spesso presente nei programmi di prima serata, Rai e Mediaset, oltre che in molte fiction di successo. Forse qualcosa, come spera la Arcuri, sta veramente cambiando.

Guarda la photogallery
Manuela Arcuri appoggia Vanessa Incontrada contro il bodyshaming
Manuela Arcuri su Instagram:
Manuela Arcuri:
‘Meglio magre, deperite che cicciottelle’, Manuela Arcuri e il body shaming: cosa svela su Instagram