Che lavoro facevano prima di diventare ministri del Governo Conte? Ecco cos’erano nella vita prima di essere nominati ministri

Foto
Cosa facevano prima di diventare ministri del Governo Conte? Che lavoro svolgevano i nuovi ministri fino a pochi giorni prima della formazione della squadra di governo? Ecco tutti i loro lavori prima della convocazione
- - Ultimo aggiornamento
loading

Che lavoro facevano prima di diventare ministri del Governo Conte? Qualche sorpresa

Dopo varie vicissitudini che ben conosciamo, abbiamo la nuova squadra di governo guidata da Giuseppe Conte: sperando, come diceva Indro Montanelli, che i ministri rimangano tali a lungo da ricordarci a menadito i loro nomi, conosciamoli un po’ meglio e scopriamo cosa facevano prima di far parte del Consiglio giallo-verde.

Secondo le indagini condotte dall’AGI e da Il Fatto Quotidiano, il premier è docente di diritto presso la Libera Università Maria Santissima Assunta, l’Università Roma Tre, e l’Università di Sassari. All’Università di Firenze e all’Università Luiss è professore ordinario di diritto privato.

Il vicepremier [vip id=”7614″]Matteo Salvini[/vip], detentore anche del Ministero degli Interni, oltre a trasferirsi al Viminale è un giornalista professionista e da sempre militante della Lega.

— Ma sapete che lavoro faceva Giorgia Meloni prima di diventare politico? Lavorava per un noto personaggio tv: ecco chi era e cosa faceva per lui

L’altro vicepremier nonché Ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, è stato per un breve periodo webmaster, poi ha lavorato allo stadio di Napoli come steward.

Diversi gli avvocati che figurano nella squadra del Governo Conte: Erika Stefani, Ministro degli Affari Regionali, Giulia Bongiorno – Ministra della P. A. – è specializzata in cause penali e Alfonso Bonafede, Ministro della Giustizia, è avvocato civilista.

Che lavoro facevano prima di diventare ministri del Governo Conte? Pensate che…

Il sottosegretario Giancarlo Giorgetti, deputato dal 1996, è un commercialista professionista e revisore contabile; Riccardo Fraccaro – Ministro ai Rapporti col Parlamento – figura come dipendente di una società elettrica; Barbara Lezzi, deputata al Dicastero del Sud, è una impiegata, mentre Giulia Grillo, Ministro della Salute, è un medico legale.

Il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti è ora provveditore agli studi di Milano, ma prima è stato insegnante di educazione fisica; Danilo Toninelli – che ha ricevuto il dicastero dedicato a Infrastrutture e Trasporti – è stato nell’arma dei Carabinieri, poi ispettore assicurativo.

Il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa è generale di Brigata, della regione Carabinieri Forestali della Campania; Alberto Bonisoli – scelto per il Ministero dei Beni culturali – è Professore di Innovation Management alla Università Bocconi.

Lorenzo Fontana, Ministro alla Famiglia e i disabili, è un giornalista pubblicista, Gian Marco Centinaio – Ministro dell’Agricoltura e del Turismo – è un dirigente della Lega laureato in scienze politiche.

Tra i Ministeri più caldi, troviamo Paolo Savona agli Affari Europei: è stato Direttore del centro studi della Banca d’Italia che ha lasciato per insegnare all’università di Tor Vergata, Perugia e alla Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione.

Agli Esteri Enzo Moavero Milanesi, giudice di primo grado della Corte di giustizia dell’Unione europea in Lussemburgo e Direttore Generale del Bureau of European Policy Advisors.

Ministro dell’Economia Giovanni Tria, docente di Economia politica all’Università di Roma Tor Vergata, e Preside della Facoltà di Economia dal 2017.

Infine Elisabetta Trenta, Ministro della Difesa, ha operato nell’ambito della sicurezza militare internazionale in Iraq, Libano e Libia.

giuseppe conte
Guarda la photogallery
Che lavoro facevano prima di diventare ministri del Governo Conte?
Giuseppe Conte
Matteo Salvini - Ministro Interni e Vicepremier
Luigi Di Maio, Ministro Sviluppo economico e Lavoro e Vice Premier
+9