La prima poliziotta trans d’Italia debutta al cinema Foto - Video

E’ una storia molto particolare quella raccontata da Stefania Pecchini al quotidiano ‘Leggo’, particolare ed anche un po’ commovente perché […]

E’ una storia molto particolare quella raccontata da Stefania Pecchini al quotidiano ‘Leggo’, particolare ed anche un po’ commovente perché Stefania sta per coronare il suo sogno di diventare attrice a quasi 50 anni, ma non solo per questo. Stefania Pecchini, infatti, fino a poco tempo fa si chiamava Fabio.

VLADIMIR LUXURIA SI SCAGLIA CONTRO BELEN RODRIGUEZ: SU QUELL'ISOLA E' SUCCESSO DI TUTTO

“Da ragazzino pensavo fosse tutto un mio problema e all'epoca parole come ‘transessuale' facevano paura, evocavano solo la prostituzione. Però sono sempre stata ‘strana’: mettevo pantaloni rosa, portavo i capelli lunghi… Cose così”.

Poi ha ricordato di quando vinse il concorso in polizia e decise di sposarsi con la donna che amava e dalla quale ha avuto due figli, ma dice di aver sempre vissuto con una sensazione di disagio dentro di sé. Poi nel 2012, dopo un periodo di sostegno psicologico per capire se veramente quella fosse la sua scelta, è arrivata la decisione del cambio di sesso.

 

“Volevo capire cosa mi stava succedendo, avevo paura di perdere i miei affetti. Ho anche pensato di farla finita. Poi ho pensato all'esempio che avrei dato ai miei figli: dovevo insegnargli che gli ostacoli vanno superati”.

E Stefania Pecchini gli ostacoli li ha  sicuramente superati. Infatti con la sua ormai ex moglie ha conservato un rapporto di affetto ed amicizia ed i suoi figli hanno capito e la amano per quella che è ed infine, cosa da non sottovalutare, il suo comandante ha capito ed accettato la situazione senza problemi tanto è vero che per Stefania la carriera in polizia è continuata tranquillamente.

Ed ora, dopo anni di teatro amatoriale, sta per realizzare anche il sogno di fare l’attrice. Uscirà, infatti, nelle sale il film che vede il suo esordio sul grande schermo. Il film, di Dado Martino si intitolerà ‘Sei tutto quello che voglio’ e forse mai titolo fu più azzeccato di questo.

Guarda la photogallery
+2
+2

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!