Giuseppe Conte, gaffe biblica durante il discorso: c’entrano gli Ebrei e l’Egitto

Foto
Conte annuncia misure economiche per le imprese in tv e inciampa sul significato della Pasqua: cos'ha detto il premier e i commenti sui social
- - Ultimo aggiornamento
loading

Misure economiche straordinarie per le imprese italiane, ferme a causa del contenimento del coronavirus. Ad annunciarle in diretta su Facebook e in tv, ieri sera, il presidente del Consiglio che ha illustrato il nuovo decreto che libera subito 400 miliardi di euro di liquidità. Ma nel suo seguitissimo discorso, Giuseppe Conte è inciampato in una piccola gaffe, parlando dell’imminente Pasqua. Una festa che i cristiani si apprestano a celebrare domenica prossima, 12 aprile, e che il premier ha confuso con la Pasqua ebraica. Non solo: ha persino spiegato male il significato di questa stessa festività.

LEGGI ANCHE: — Perché a Pasqua si mangiano uova di cioccolato e colombe? La risposta non è scontata

Giuseppe Conte e la gaffe sulla Pasqua

Rivolgendosi agli italiani, il presidente del Consiglio ha voluto illustrare nuovamente in prima persona le disposizioni contenute nel nuovo decreto varato ieri sera dopo un lungo Consiglio dei Ministri. Il governo ha liberato 400 miliardi di liquidità per le imprese, che hanno sospeso produzione e attività a causa delle misure di contenimento del Covic-19.

A un certo punto, Conte parla della Pasqua e afferma: “Pasqua significa, lo sanno bene i Cristiani, passaggio. È il passaggio e anche il riscatto dalla schiavitù all’Egitto”.

Il premier è incappato in due clamorose imprecisioni in una sola frase. Intanto, la Pasqua a cui si riferisce è quella ebraica e non quella Cristiana. Poi è vero che tale festività per gli ebrei ricorda la liberazione dalla schiavitù ma degli ebrei in Egitto non verso l’Egitto.

I commenti sui social

Le parole del premier – che qualche giorno fa si era commosso in diretta tv – non sono passate inosservate sui social dove molti utenti hanno ironizzate sulla gaffe.

conte pasqua
foto: Twitter

Egregio Giuseppe Conte, la informo che è per gli Ebrei che la Pasqua ricorda l’uscita dall’Egitto, non per i Cristiani, per i quali – invece – la liberazione è intesa dalla schiavitù del peccato” osserva con pacatezza qualcuno su Twitter.

Un utente si lascia andare all’ironia: “Conte: Pasqua significa passaggio “dalla schiavitù all’Egitto”. Sì, quando gli ebrei sono andati a Sharm el-Sheikh!”.

conte pasqua
foto: Twitter

E ancora: “Un tempo gli ebrei vivevano in schiavitù: poi, il giorno di Pasqua, si trasferirono in Egitto”.

conte pasqua
foto: Twitter
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Guarda la photogallery
Il decreto liquidità
La gaffe sulla Pasqua
Dalla schiavitù all'Egitto...
Commenti sui social
+3
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!