Gerry Scotti, il cuore d’oro per aiutare un bambino malato: il gesto che in pochi avrebbero fatto

Di Gerry Scotti, dopo tanti anni di carriera, si sanno molte cose: si conosce ad esempio il suo grande cuore, che lo porta non solo ad avere la lacrima facile ma anche ad essere sempre pronto ad aiutare chi soffre
- - Ultimo aggiornamento
loading

Gerry Scotti non è solo un uomo di spettacolo di grande simpatia, ma anche un vero cuore d’oro: lo dimostra, se ce ne fosse bisogno, anche la sua tendenza a commuoversi di fronte alle storie più toccanti che si trova di fronte nel suo lavoro, dallo scranno di Tu si que vales ma anche dalla poltroncina di Chi vuol essere milionario.

Gerry Scotti cuore d’oro: ecco cosa ha fatto per un bambino malato

La beneficenza è qualcosa che si deve fare in silenzio e Gerry Scotti non ha mai fatto pubblicità alle sue azioni: ogni tanto però qualcosa fuoriesce e il pubblico è venuto a conoscenza del suo gesto per Martin, un bimbo di soli 2 anni affetto da sindrome di Down, la cui famiglia era in grosse difficoltà per pagare le cure di cui ha bisogno.

Gerry ha aiutato Martin e la sua famiglia con una generosa donazione all’associazione che li sostiene,  “Vola con Martin oltre il 21”: un gesto molto bello, che ha confermato ancora di più a tutte le persone che seguono il conduttore la sua grande umanità.

Come abbiamo detto, non è certo lo zio Gerry a far trapelare le sue attività per beneficenza, ma è il pubblico a intuirle qua e là, grazie anche alle condivisioni social del conduttore: così dalla sua pagina Instagram in molti hanno notato il suo sostegno ai medici dell’Humanitas, un gruppo di ospedali ad alta specializzazione e centri di ricerca.

Grazie per ciò che fate ogni giorno contro il cancro, contro le malattie del cuore, le malattie neurologiche, quelle del sistema immunitario. Con voi#dentrolavita“, ha scritto Gerry, immortalandosi in un selfie con un gruppo di medici: un modo per pubblicizzare il 5×1000 alla ricerca ma anche i volti di questi dottori, che lavorano dietro le quinte ogni giorno per aiutare chi soffre.