‘George Michael voleva una morte violenta’, la rivelazione sconvolgente del fidanzato

Foto
A quasi due anni dalla morte di George Michael, lo storico fidanzato decide di rivelare particolari tragici sugli ultimi anni di vita dell'amato cantante. Ecco cosa fece quando era in rehab
- - Ultimo aggiornamento
loading

George Michael morte: ora emergono sconvolgenti retroscena

La serenità dei fan di George Michael è stata prepotentemente squarciata da alcune dichiarazioni del fidanzato sulla morte del cantante, avvenuta – lo ricordiamo – il giorno di Natale di 2 anni fa.

Fadi Fawaz è stato accanto all’artista fino all’ultimo, ha condiviso insieme a lui tanti anni di sofferenze (si sono conosciuti nel 2009 ma sono diventati una coppia nel 2011) e ora ha deciso di sconvolgere chi lo adorava con una serie di rivelazioni incredibili sui social.

“Tuttò ciò che voleva era morire” ha raccontato su Instagram dall’account privato, facendo emergere lo stato di dolore in cui versava il leader degli Wham da troppo tempo.

LEGGI ANCHE: Ecco il vero significato dietro la canzone Last Christmas di George Michael: resterete di stucco

“Alla fine l’ho visto morto nel suo letto. L’avevo sempre supplicato di non farlo, ma era molto depresso… Cercò di uccidersi quattro volte quando era in rehab, pugnalandosi 25 volte” ha rivelato ancora l’ex fidanzato su George Michael, che evidentemente aveva sviluppato una vera ossessione per la morte.

George Michael morte, parla il fidanzato Fadi Fawaz: orrore

Stando alle confessioni del parrucchiere di origini libanesi, pare che il cantante avesse tentato il suicidio anche gettandosi da una vettura in corsa: “Voleva morire in maniera violenta. Penso che per lui la vita si sia fermata molto tempo fa” ha amaramente appurato Fawaz.

La mattina del Natale 2016, dopo altri due tentativi falliti di uccidersi, Fadi litigò bruscamente con George Michael, poi sbatté la porta e se ne andò.

Al suo ritorno l’artista era senza vita:

“Sono entrato in camera. L’ho toccato, era freddo. Non mi sono reso conto che era morto finché non ho visto le dita blu. Ho iniziato a scuoterlo e a urlare “George, George”… Ma era troppo tardi. Pensai che era riuscito a suicidarsi. Ma non era così”.

Il 53enne è morto per steatosi epatica.

Guarda la photogallery
'George Michael voleva una morte violenta', la rivelazione sconvolgente del fidanzato
George Michael
George Michael e Fadi Fawaz
George Michael
+1