La famiglia reale durante il Covid-19: Principe Carlo, figli e nuore non hanno rispettato i protocolli?

Foto
Il virus non guarda in faccia nessuno e tantomeno la famiglia reale: Carlo d'Inghilterra è stato uno dei primi ad essere colpito, ma la sua famiglia ha rispettato tutte le regole per contenere il contagio?
- - Ultimo aggiornamento

In Inghilterra il Coronavirus fa ancora più paura: nel paese contagi e decessi sono ancora piuttosto alti, nonostante le misure di sicurezza imposte dal governo siano state prolungate fino a giugno.

Ma come stanno affrontando i reali d’Inghilterra l’isolamento dovuto alla pandemia? La famiglia reale è stata toccata dal virus con il contagio del principe Carlo, che fortunatamente ne è uscito bene e senza contagiare nessun altro membro della famiglia, mentre grande attenzione è stata posta nella protezione della Regina Elisabetta, che porta splendidamente i suoi anni ma ne ha pur sempre 94.

LEGGI ANCHE: — Come sta il Principe Filippo? Misure speciali adottate dalla regina per aiutare il marito vulnerabile

Famiglia reale Covid-19: i reali hanno rispettato il protocollo?

Secondo la stampa locale e straniera, molti dei Windsor sarebbero stati troppo “leggeri” nel rispettare le norme di sicurezza, soprattutto nella fase iniziale della pandemia: il motivo sarebbe da ricercare anche nella devozione della famiglia reale al suo ruolo, che comporta stare in mezzo ai sudditi e sostenerli, soprattutto nei momenti più difficili.

La Regina si è chiusa nella sua residenza estiva insieme a 22 selezionatissimi membri dello staff e al Principe Filippo, molto più fragile di lei (ad un tratto si era anche diffusa la notizia che fosse morto): anche William e Kate, dopo un’iniziale momento nel quale ancora presenziavano ad eventi pubblici, hanno scelto l’isolamento nella casa di campagna di Anmer Folk. C’è stato un momento di panico anche per loro, quando alcuni infermieri di un centro medico che avevano visitato si sono ammalati di Coronavirus (ed uno è addirittura morto): per fortuna William e Kate, e i loro bambini, sono sempre rimasti in ottima salute.

In un primo momento anche Anna, sorella del principe Carlo, era sembrata poco attenta: scambiaba strette di mano durante le visite ufficiali e non smetteva di adempiere agli obblighi reali. Dopo la malattia del fratello però è diventata anche lei molto più ligia al protocollo.

La Regina Elisabetta ha smesso di incontrare il Primo Ministro Boris Johnson, che sente settimanalmente per telefono, ma gli ha concesso di correre all’interno del parco di Buckingam Palace per mantenersi in forma. La preoccupazione dei sudditi è che se il Coronavirus diventerà endemico, fino a che non ci sarà un vaccino, la Regina non potrà più mostrarsi in pubblico: sarà costretta a questo punto, nolente o volente, a lasciare spazio al figlio Carlo e soprattutto ai nipoti William e Kate.

I più ligi alle regole, in questo momento, sono sembrati Harry e Meghan: chiusi nella loro casa americana insieme al figlioletto Archie, si sono mostrati in pubblico solo per fare volontariato, mentre hanno svolto tutte le altre loro attività in smart working.

 

Guarda la photogallery
Come stanno affrontando i reali la pandemia da Covid19?
I Windsor sarebbero stati troppo
Coronavirus, momenti di paura per William e Kate
L'Inghilterra dovrà fare a meno della sua Regina?
+2