Di Maio lo chiama “Corona Vairus”: è davvero una gaffe?

Foto
Parlando in un incontro pubblico, Di Maio ha pronunciato il termine coronavirus in inglese facendolo diventare coronavairus. Sul web è ironia
-
loading

Luigi Di Maio deriso per la pronuncia del termine coronavirus. Il ministro degli Esteri, spesso protagonista di esilaranti gaffe linguistiche, ha parlato dell’emergenza sanitaria mondiale dovuta al terribile virus proveniente dalla Cina. Il titolare della Farnesina, però, si è abbandonato a una pronuncia anglofona, suscitando ilarità in rete.

Luigi Di Maio preso in giro per la pronuncia di coronavirus

Consapevoli che le questioni importanti riguardanti il coronavirus siano ben altre, gli utenti dei social trovano comunque li tempo di prendere in giro le dichiarazioni dei politici, come Di Maio.

LEGGI ANCHE: — Gaffe di Matteo Salvini: dona il sangue ma sbaglia mano. La dottoressa lo rimprovera 

L’ex capo del Movimento Cinque Stelle, nelle ultime settimane, è impegnato a fronteggiare, insieme a tutto il governo, l’emergenza sanitaria mondiale del momento.

Nell’ambito dei tanti incontri con personalità internazionali, ha deciso di dare un tocco globale anche al suo modo di esprimersi. Così eccolo trasformare il coronavirus in coronavairus, scatenando l’ironia sul web.

Ma è una gaffe?

In tanti, riproponendo la breve clip che mostra la performance linguistica del ministro, si stanno divertendo a lasciare commenti spassosissimi.

“Sono quelle maledette lezioni di inglese che lo portano a sbagliare” ironizza qualcuno, lanciando una frecciatina sulle carenti competenze linguistiche del titolare della Farnesina.

In realtà, e in molti a dire il vero lo sottolineano, Di Maio non ha commesso una gaffe con quella pronuncia di coronavirus.

Il giovane rappresentante del governo ha semplicemente pronunciato il termine in inglese. Già. Ma perché l’ha fatto se stava parlando in italiano? È questo, forse, più di ogni altra cosa che suscita un sorriso.

Guarda la photogallery
Di Maio deriso sul web
L'ironia sui social
Di Maio e il coronavairus
Fa ridere ma non è una gaffe
+2