Cannavacciuolo riapre i ristoranti a Torino e a Novara: quanto costa un pranzo take away

Foto
Cannavacciuolo offre delivery e take away nei suoi ristoranti di Torino e Novara, ma Villa Crespi resta ancora chiusa: i prezzi
- - Ultimo aggiornamento
loading

Villa Crespi al momento non riapre e i locali di Torino e Novara faranno servizio di consegna a domicilio. Antonino Canavvaciuolo sta riorganizzando la riapertura dei suoi ristoranti e prova a ripartire dopo il lungo lockdown dovuto alla pandemia. Ma quanto costa il delivery del noto chef campano?

Cannavacciuolo riapre ristoranti ma solo a Torino e Novara

Da lunedì 18 maggio riprende l’attività di ristorazione in tutta Italia, ma non tutti riapriranno al pubblico con servizio al tavolo. Anche Antonino Cannavacciuolo ha deciso di tenere chiuse al momento le sale dei suoi ristoranti, limitandosi alla consegna a domicilio.

LEGGI ANCHE: — Antonino Cannavacciuolo irriconoscibile, lo chef dimagrito si mostra su Instagram: ‘Sei sciupato’

Il Cannavacciuolo Bistrot di Torino, già dal 13 maggio, offre esclusivamente servizio delivery e take away. L’ordinazione va effettuata entro le 10.30 per il pranzo ed entro le 16.30 per la cena e le consegne avvengono solo in città. È possibile scegliere tra il menù dello chef oppure le singole portate à la carte. Per 55 euro si riceverà un pasto completo, dall’antipasto al dolce che, si legge sul sto, comprende: Tonno vitellato con maionese di bottarga, paccheri di Gragnano con ragù napoletano, guancia di vitello con nocciole e friggitelli, e un babà napoletano per chiudere in dolcezza.

Il Bistrot di Novara offre il delivery, in città e in alcuni comuni limitrofi, già dall’8 maggio. È possibile ricevere a casa sia le delizie dello street food (8 euro per un fritto napoletano) che un menu completo. Si può scegliere tra un’insalata Nizzarda da 12 euro, un piatto di ravioli del plin alla piemontese dal costo di 14 euro o un Trancetto di branzino, agretti e limone a 16 euro. Tutti i dolci costano 5 euro.

Villa Crespi resta chiusa

Discorso a parte invece per Villa Crespi di Orta San Giulio nel novarese, fiore all’occhiello dell’offeta gastrononomica dello chef. Dei tre ristoranti di Cannavacciuolo, questo è quello che ancora non ha ripreso le attività.

E a chi sui social chiedeva informazioni per prenotare una cena importante, lo staff ha risposto che non c’era ancora una data precisa prevista per la riapertura. La ripresa è imminente?

foto: Instagram
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Guarda la photogallery
Cannavacciuolo riapre ristorante Torino e Novara
Cannavacciuolo ristoranti: i prezzi delivery a Torino
Cannavacciuolo ristoranti: i prezzi delivery a Novara
Cannavacciuolo ristoranti: Villa Crespi resta ancora chiusa
+1
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!