Notre Dame de Paris incendio diretta: cosa è successo in tv mentre la Cattedrale andava a fuoco Foto - Video

Notre Dame de Paris incendio diretta, cosa è successo in tv mentre la Cattedrale francese andava a fuoco? Tantissime critiche per i programmi come Gf 16 e Made in Sud ma anche Vittorio Sgarbi ha fatto parlare di sè per una dichiarazione al TG 1 sul valore architettonico della Cattedrale e poi scoppia la polemica su Charlie Hebdo e la copertina che dedicherà alla tragedia

Notre Dame de Paris, l’incendio e cosa è successo in diretta TV

La tragedia di Notre Dame de Paris in fiamme è un evento che ha colpito nel profondo milioni di persone. Ma mentre la meravigliosa cattedrale bruciava, in TV è successo praticamente di tutto. Tanti programmi televisivi si sono fermati qualche attimo per dedicare spazio alla notizia, ma sono state tantissime anche le polemiche.

Made in Sud, Simona Ventura e quel messaggio in diretta per Notre Dame de Paris e i francesi

Ad esempio, Made In Sud è andato in onda regolarmente, portando però un bellissimo omaggio alla Francia, una menzione alla tragedia di Notre Dame de Paris sapientemente studiata dagli autori e dai conduttori del programma.

All’inizio del programma comico di Rai Due ha difatti fatto ingresso in scena Simona Ventura che ha detto: “Io sono una mamma del Nord, ma dentro sono una mamma del Centro e soprattutto una mamma r’o Sud. E qualunque sia il colore della vostra pelle, qualunque religione voi abbiate, in qualunque latitudine voi vi troviate, da quel momento siamo tutte uguali e non saremo mai più sole. Ed è per questo che penso di essere, anche con Stefano e Fatima, vicina alle mamme di Parigi e soprattutto ai cittadini di questa splendida città, perché vedono la loro cattedrale, un simbolo di cristianità bruciare. Vi siamo vicini davvero”.

Grandissimo l’applauso del pubblico in studio, che ha accolto sentitamente le parole di SuperSimo.

Il nostro compito è quello di regalare sorrisi – ha poi precisato Fatima Trotta – e ci proviamo fino alla fine”.

Gf 16, Barbara D’Urso criticata sui social per mancata notizia su Notre Dame: interviene in diretta

Non è andata allo stesso modo a Barbara D’Urso, che è stata criticata duramente per aver portato avanti la diretta del Grande Fratello 16 senza fare inizialmente alcuna menzione all’incendio di Notre Dame de Paris. Carmelita è stata duramente criticata sul web ma, dopo un po’, è corsa ai ripari intervenendo in trasmissione…

LEGGI ANCHE: — ‘Se vuoi una mummia, io me ne vado’, Cristiano Malgioglio esasperato in diretta, reagisce contro Barbara D’Urso? Il video

Il GF16 è infatti andato regolarmente in onda, ma in molti si sono accorti che durante il programma l’incendio della Cattedrale parigina non è mai stato citato.

Ecco perché in tanti si sono indignati a riguardo, chiedendo che venissero rivolte almeno poche parole di circostanza a quanto stava avvenendo nella capitale francese.

Incendio di Notre Dame di Paris: la D’Urso ne parla solo a tarda sera

La D’Urso è corsa ai ripari soltanto in tarda serata, vero le 22.45, quando ha deciso di dire qualche parola a riguardo.

Noi siamo un programma di intrattenimento – ha esordito Carmelita – Sono abituata a fare anche programmi sotto testata giornalistica, ma non è questo il caso. Volevo, per favore, che vi uniste a me con un grande applauso a tutti i pompieri che stanno lavorando per tentare di salvare Notre Dame, simbolo per la Francia, simbolo per il mondo. Purtroppo è avvenuto questo drammatico incendio e siamo vicini, naturalmente, lo seguiamo col nostro pensiero

Ha voluto però anche rispondere alle critiche, lanciando una frecciata a chi la criticava per non aver fatto subito riferimento alla tragedia: “Ripeto, noi facciamo intrattenimento, stiamo parlando del Grande Fratello e vado avanti”.

Insomma, una chiara presa di posizione in favore del ‘The Show must go on’.

Vittorio Sgarbi prima al TG 1 e poi a Quarta Repubblica: il commento sul valore architettonico di Notre Dame de Paris e delle sue opere solleva polemiche

A fare insorgere il web, poi, è stato anche il parere che Vittorio Sgarbi ha espresso durante il TG1 e poi su Quarta Repubblica. Nel raccontare i dettagli storici relativi alla cattedrale di Notre Dame, il noto critico d’arte ha difatti presentato ancora una volta il suo pensiero controverso, facendo un’affermazione che ha subito provocato una certa indignazione

LEGGI ANCHE: — Anche Matteo Salvini bersagliato sui social per Notre Dame de Paris: la foto postata su Instagram sul GF 16 fa scattare la polemica. Eccola

Secondo Sgarbi, infatti: “L’incendio della cattedrale di Notre Dame è preoccupante, ma dobbiamo stare attenti quando parliamo dei suoi danni. Parigi ha vissuto la rivoluzione francese e, nel corso di questo periodo, la cattedrale è andata completamente distrutta una prima volta”.

La ricostruzione attuale, infatti, risale all’800 e la stessa guglia crollata è in stile neo-gotico. “Nulla che non si possa riparare – ha continuato il deputato – Nella parte superiore della chiesa, infatti, ci sono delle opere che, se si trovassero all’interno di un museo, non guarderemmo nemmeno. Ripeto, il danno è grave, ma non dobbiamo essere troppo tristi per quanto accaduto”.

Il critico d’arte ha poi rincarato la dose su Rete 4, dove a Quarta Repubblica ha ribadito che “Le cose irreparabili sono quelle dove perdi delle opere centrali per la cultura dell’Occidente. Lì non c’è nulla, le vetrate sono state finite nel 1967 e sono opere triviali di nessuna importanza. Se dovremo ricostruire ricostruiremo”.

Il web insorge contro il parere di Vittorio Sgarbi sull’incendio a Notre Dame de Paris

Ovviamente, il web è insorto contro di lui, tra chi si lancia in critiche articolate e chi semplicemente decide di insultarlo.

Se Sgarbi amasse davvero l’arte, non parlerebbe con tanto distacco”, si legge in un commento. E, poi, c’è chi precisa che “opere e simboli di una capitale hanno un valore non solo artistico ma simbolico”.

Charlie Hebdo e Notre Dame de Paris incendio diretta: la copertina dissacrante come fatto per Genova e il terremoto di Amatrice?

In occasione dell’incendio di Notre Dame de Paris, tantissimi italiani hanno cominciato a bersagliare Charlie Hebdo. Il settimanale francese, infatti, è stato molto criticato in passato per le vignette comparse in occasione di alcune tragedie italiane, come il crollo del Ponte Morandi di Genova o il terremoto di Amatrice.

LEGGI ANCHE: — Anche Matteo Salvini bersagliato sui social per Notre Dame de Paris: la foto postata su Instagram sul GF 16 fa scattare la polemica. Eccola

Tutti si ricordano infatti di alcune copertine del periodico satirico, considerate di pessimo gusto da moltissimi italiani.

Come dimenticarsi ad esempio della vignetta che riprendeva il terremoto di Amatrice, facendo ironia sul fatto che le case crollate potessero essere un tipo di lasagna… Oppure in occasione del crollo del ponte Morandi “costruito per gli italiani, pulito dai migranti”.

È per questo motivo che, in occasione di un evento così drammatico come l’incendio di Notre Dame, su Twitter tanti utenti si sono scatenati.

Attendiamo la gustosissima vignetta satirica di Charlie Hebdo domani, sono sicuro che ci sarà da scompisciarsi come con quella sul terremoto”, si legge in un post. E ancora: “Charlie Hebdo starà già pensando ad una prima pagina divertente? Dai, aspettiamo con ansia. Facci ridere!”

La copertina di Charlie Hebdo dopo l’incendio di Notre Dame de Paris non si smentisce

In realtà, la copertina di Charlie Hebdo non si è affatto smentita. Nel consueto spirito dissacrante, infatti, il settimanale ha pubblicato la vignetta di un volto con la cattedrale di Notre Dame in fiamme al posto dei capelli, il commento “Riforme” e un balloon che recita “Je commence par la charpente”, che significa “Comincio dal telaio”.

Il giornale ha quindi mantenuto il suo stile, discutibile ma fedele a sé stesso, anche durante una tragedia nazionale francese…

foto: Kikapress

Guarda la photogallery
Incendio di Notre Dame de Paris: cosa è successo in tv e sul web
L'intervento di Sgarbi al TG1
Il web esplode contro Sgarbi
Le polemiche su Salvini
+8

Giuseppe Guarino

Redattore appassionato di Sport, Videogame, Cinema, Cultura e Società

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!